Novità dalla Grande Casa di Peter Pan

Nei primi mesi del 2017, la Grande Casa di Peter Pan ha visto due importanti cambiamenti nel suo assetto.

Il primo riguarda la definizione legale del  rapporto con gli IRAI, proprietari della prima Casa di Peter Pan aperta nel 2000. Molti ricorderanno l’incresciosa vicenda dello sfratto di quattro anni fa, conclusasi felicemente grazie all’intervento del Presidente della Regione Lazio Zingaretti, promotore di un accordo di collaborazione paritaria quinquennale tra l’Associazione e l’Ente per l’erogazione dei servizi di accoglienza. Tale accordo non poteva rinnovarsi e quindi  la nostra situazione rimaneva comunque precaria. Dopo una lunga e impegnativa trattativa con il sostegno e la  collaborazione del Consiglio IRAI, abbiamo stipulato un contratto di locazione ventennale alle migliori condizioni economiche normativamente possibili e accessibili per una Associazione no profit come la nostra che vive esclusivamente grazie alle donazioni di individui e aziende. Il nuovo rapporto, se da una parte rappresentera’ per l’Associazione un maggiore aggravio economico, dall’altra le assicurerà quel clima di stabilita’ e di serenita’ indispensabili allo svolgimento della sua mission.

L’altra novità riguarda l’apertura di una nuova struttura, Casa Darling. Si tratta di un appartamento preso in affitto nelle vicinanze delle altre tre strutture di Peter Pan e quindi sempre molto vicino all’Ospedale Bambin Gesù, composto da due unità familiari e spazi comuni, destinato agli ospiti non stanziali che vengono a Roma soltanto per i controlli del follow up. La Stellina, a seguito dell’apertura di Casa Darling, è stata destinata esclusivamente all’attività organizzativa e di raccolta fondi dell’Associazione.

 

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn