5° giornata ABIO, un sorriso per i bimbi in ospedale

ROMA – Ogni anno in Italia ci sono oltre un milione e 200 mila ricoveri di bambini. Si pensi ai timori di un bambino che, per brevi o lunghi periodi, si deve allontanare da casa, dai familiari, dagli amici, dai propri giochi, dalla scuola. E anche all’apprensione dei suoi familiari. Una situazione che coinvolge tanti affetti e che puo’ essere vissuta con serenita’ ma che, se non viene affrontata bene, puo’ rivelarsi un trauma per il piu’ piccolo e per il suo nucleo familiare. Ecco il senso dell’esistenza di ABIO, l’Associazione per il bambino in ospedale, onlus che da 30 anni, attraverso i suoi quasi 5.000 volontari in 190 pediatrie di 70 citta’, regala un sorriso ai bambini, agli adolescenti ricoverati in ospedale e alle loro famiglie e del servizio dei suoi volontari. Per raggiungere i suoi obiettivi, ABIO propone corsi di formazione di  base per aspiranti volontari e di aggiornamento per volontari gia’ in servizio, realizza sale gioco e camere di degenza secondo i canoni piu’ avanzati, acquista giochi e giocattoli, promuove iniziative di animazione in reparto, realizza libri ad hoc per bambini ricoverati e molto, molto altro ancora. Ma questo “molto altro ancora”, sottolinea l’associazione in una nota, non e’ mai sufficiente, si puo’ fare sempre di piu’, tutti possiamo fare sempre di piu’, nessuno escluso. Non occorre necessariamente un grande impegno: poche ore di servizio in ospedale, la piccola donazione in denaro, le opportunita’ di collaborazione, tutto ha per noi un valore inestimabile perche’ serve a portare il sorriso ad un bambino ricoverato. Da ABIO arriva quindi l’invito sia per le persone che per le aziende che vogliano sviluppare con l’associazione progetti di responsabilita’ sociale d’impresa.    “Per farci conoscere meglio, per raccontarci attraverso la voce dei nostri volontari”, anche quest’anno torna la Giornata nazionale ABIO. Sabato 26 settembre, i volontari dell’associazione saranno presenti in 100 piazze italiane: “E allora venite in piazza ad incontrare i nostri volontari, vi racconteranno la nostra esperienza di servizio. E a fronte di una donazione potrete ricevere un cestino di pere, che servira’ alle ABI0 locali a realizzare le loro attivita’ nelle pediatrie della propria citta’. Consultate il sito www.abio.org e potrete individuare la piazza piu’ vicina per venirci a trovare”.


Articoli Correlati