A Roma seconda casa Ronald per famiglie pazienti Bambino Gesu’

ROMA – La Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald in Italia consolida il proprio impegno a favore dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ apr o la sua seconda Casa Ronald di Roma, nel parco comunale di Bellosguardo, a soli 8 km dall’Ospedale.

La cerimonia si svolgera’ questo pomeriggio alle ore 17.00 alla presenza del Segretario di Stato Vaticano, Cardinale Tarcisio Bertone, del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, del Prof. Giuseppe Profiti, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ e di Guido Freda, Presidente della Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia. Interverranno inoltre Marty Coyne e Robert Heuer, rispettivamente Corporate Vice President e Manager International Field Relations della Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald nel mondo, giunti appositamente dagli Stati Uniti.

La nascita della seconda Casa Ronald di Roma e’ frutto dell’accordo tra l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ e la Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia, con il quale quest’ultima assume la gestione della casa di accoglienza, destinata a ospitare i piccoli degenti dell’Ospedale e le loro famiglie.

”L’accoglienza delle famiglie che vengono da lontano e’ per il Bambino Gesu’ una componente imprescindibile del processo di cura dei piccoli pazienti e dell’alleanza che Ospedale e famiglie stringono lungo il percorso verso la guarigione”, sottolinea Giuseppe Profiti, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’, ”le progressive opportunita’ di deospedalizzazione delle terapie offerte dal progresso della medicina trasforma di fatto realta’ come la Casa di Bellosguardo, cosi’ come la Casa di Palidoro e altre realta’ affini in vere e proprie estensioni protette delle attivita’ mediche”.

La collaborazione tra l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ e la Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia e’ nata nella primavera del 2008 in occasione dell’apertura della Casa di Palidoro sul litorale romano che, da allora, ha offerto ospitalita’ a 4.733 famiglie provenienti dall’Italia e dall’estero. La Casa Ronald di Bellosguardo e’ dotata di 17 unita’ abitative composte di angolo cottura, camera e bagno privato. Dispone anche di due sale comuni per attivita’ di intrattenimento, una sala giochi, una sala accoglienza e un ampio giardino esterno, per una superficie complessiva di 1.200 mq.

 


Articoli Correlati