Adolescenti, nei e pelli chiare; norme su lettini solari

Ecco a chi e’ fortemente sconsigliato sottoporsi alle lampade abbronzanti e il decalogo per una tintarella artificiale sicura che arrivano con le prime linee guida italiane sull’utilizzo dei lettini solari, che saranno presentate in anteprima durante il Congresso Nazionale della Societa’ Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST), a Rimini nei prossimi giorni. A CHI SONO SCONSIGLIATE LE LAMPADE 1) Minori di 18 anni: dovranno mostrare un attestato dei genitori o del tutore legale prima di sottoporsi a lampade e lettini solari 2) Adulti che appartengono al fototipo I o II ovvero con pelle e capelli chiari e piu’ di 20 nei 3) Adulti  con storia personale di frequenti ustioni solari in eta’ infantile e nell’adolescenza 4) Adulti con lesioni cutanee precancerose e cancerose 5) Se una persona a rischio decide comunque di utilizzare le apparecchiature abbronzanti ? necessario che adotti le misure idonee a ridurre il rischio ai livelli piu’ bassi possibili, non superando la dose massima annuale di 3-4 lettini solari. IL DECALOGO Per un corretto utilizzo di apparecchiature abbronzanti: 1) Visita dermatologica preventiva 2) No farmaci fotosensibilizzanti o cosmetici nel periodo in cui ci si sottopone alle sedute abbronzanti. 3) Prima della seduta abbronzante, rimuovere bene i cosmetici e non applicare creme solari o prodotti per accelerare o intensificare l’abbronzatura 4) Utilizzare sempre gli occhialini protettivi 5) Lasciar trascorrere almeno 48 ore fra una seduta e l’altra 6) Non prendere il sole e fare la lampada nello stesso giorno 7) Per la prima seduta scegliere una durata dimezzata rispetto a quella permessa al fine di valutare la risposta della pelle 8) Se dopo la prima lampada si notano reazioni anomale, meglio interrompere il ciclo di sedute e chiedere consiglio al dermatologo 9) Seguire le istruzioni circa la distanza dalla lampada, la durata e gli intervalli fra le esposizioni 10) Chiedere sempre consiglio allo specialista in caso si verifichino reazioni cutanee.


Articoli Correlati