Aircopio il Microscopio: dal Pupaz Show di Alassio 19mila euro per ricerca cancro

ALBENGA – Decisamente un successo per Aircopio il Microscopio, la prima mascotte di AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) presentata alla ?Pupaz Show ? mascotte in passerella?, la più grande adunata nazionale di pupazzi animati svoltasi lo scorso 19/20 dicembre 2009 ad Alassio. Aircopio il Microscopio ha gi? infatti lavorato molto positivamente per AIRC raccogliendo contributi per 18.733,08 euro, una cifra molto significativa perché verr? impiegata immediatamente nel Progetto interregionale pediatrico con l?Istituto Scientifico Giannina Gaslini di Genova. L?obiettivo di questo grande programma, che vede coinvolti i più autorevoli ricercatori e medici dell?oncologia pediatrica italiana, ? migliorare la cura di due forme di tumori particolarmente aggressivi, che colpiscono il sistema nervoso centrale dei bambini. Il gruppo di ricerca, che raccoglie un centinaio di specialisti appartenenti a 9 diverse regioni italiane ? tra le quali appunto anche la Liguria con l?Istituto Scientifico Giannina Gaslini ? ha cominciato a lavorare nel 2005 e concluder? i propri studi al termine del 2010. Grande ? stata la mobilitazione che ha determinato il successo di ?PupazShow ? Mascotte in passerella?, a cui hanno concorso il Comune di Alassio, l?Assessorato Turismo e Cultura, l?Agenzia Regionale inLiguria e tutti coloro che hanno partecipato al raduno aderendo alla raccolta fondi: dagli esercizi commerciali, Aziende, Networks televisivi e radiofonici, alle Societ? Sportive e naturalmente ai tanti volontari AIRC che hanno collaborato attivamente a questa speciale adunata. Due in particolare sono stati i soggetti che hanno decretato l?importante risultato della manifestazione, a cui AIRC ? particolarmente grata: la societ? ?Eccoci Eventi? che ha ideato l?iniziativa e la COECLERICI che, con il suo contributo, ha reso possibile la nascita del pupazzo Aircopio il Microscopio. Ma Aircopio non si ferma qui? Ha tanta strada da compiere perché ? ben consapevole che la battaglia contro i tumori infantili deve essere vinta nel minor tempo possibile.


Articoli Correlati