Al Rizzoli carnevale per i bimbi ricoverati

BOLOGNA – Una festa di Carnevale con tutti i crismi, ma speciale per i bambini che ha coinvolto: e’ quella che si e’ tenuta sabato pomeriggio con i piccoli ricoverati al Rizzoli di Bologna. La Sala Vasari, sede abituale di congressi medici nell’ala antica dell’ospedale, ha infatti accolto i piccoli pazienti dei reparti di Chirurgia ortopedica pediatrica e oncologica per la festa di Carnevale, tra uno spettacolo di fiabe con pupazzi e libri animati, seguito da una coloratissima attivita’ di animazione con "micromagia" e sculture di palloncini, tutto a cura dell’Associazione Ion Creanga, che ha messo a disposizione del Rizzoli i suoi artisti. A suggello di un momento di allegria, pensato per facilitare il piu’ possibile la delicata fase della permanenza in ospedale dei piu’ piccoli e delle loro famiglie, la merenda con i dolci di Carnevale offerti da Cir Food e regali per tutti i bambini. "Crediamo molto nell’importanza di queste occasioni di svago, soprattutto per i piu’ piccoli" ha commentato il direttore generale del Rizzoli Giovanni Baldi. "La Festa di Carnevale, con la sua naturale connotazione di rottura degli schemi, risponde alla perfezione alla filosofia di fondo: ‘staccare’ per un po’ dalla routine delle cure e ricaricarsi sentendosi parte del mondo fuori dall’ospedale. Come Istituto Rizzoli cerchiamo di proporre questo tipo di iniziative con regolarita’, contando  sull’impegno di alcuni operatori e con il contributo determinante del Circolo Ricreativo Ior, del gruppo volontari Ior e di alcuni ‘amici del Rizzoli’ che dimostrano sensibilita’ e attenzione verso i nostri sforzi per rendere l’ospedale meno traumatico".


Articoli Correlati