ANT, 250 euro al mese per famiglie con malato di tumore

BOLOGNA – "Abbiamo intenzione di offrire a partire dal primo maggio, un assegno mensile di 250 euro, per 6 mesi, alle famiglie in difficolta’ economica che si trovino ad assistere un loro congiunto affetto da tumore in fase avanzata o avanzatissima a domicilio". L’annuncio stato fatto, oggi in conferenza stampa a Bologna, dal presidente e fondatore dell’Ant Franco Pannuti che spiega "e’ un progetto pilota riservato, per adesso, agli abitanti della citta’ Bologna, ma che vuole essere un altro segnale concreto dell’Ant e dei suoi donatori nei confronti di chi ha bisogno per affrontare meglio questo particolare momento di crisi”. Il contributo sara’ erogato a ciascuna famiglia che avra’ presentato agli uffici di Accoglienza Ant una dichiarazione dei redditi inferiore a 10.000 euro ed una dichiarazione di un qualsiasi medico sulla diagnosi e sulla prognosi della malattia. Nell’occasione l’associazione che lotta contro i tumori ha presentato anche il bilancio operativo 2008. Nello specifico, la Onlus ha assistito, lo scorso anno, 69.336 pazienti, per un totale di 11.121.884 giornate di assistenza. Lo stesso anno sono state erogate 904.782 giornate di assistenza domiciliare gratuita, con una media per Sofferente di 108 giorni. A muovere la macchina dell’Ant sono 369 persone, tra medici, farmacisti, infermieri, fisioterapisti, psicologi, collaboratori, nutrizionisti e dipendenti. Da un anno, pero’, al fianco dell’Ant c’e’ anche EmilBanca che
ha garantito alla Fondazione risorse per 200.000 euro nell’arco di 5 anni e una promozione costante della sua attivita’. Oltre al questo Emil Banca collabora al progetto Melanoma, nell’ambito del quale, entro il prossimo giugno saranno circa 800 i soci (tutte donne) della banca di credito cooperativo che avranno effettuato lo screening gratuito dei nei della pelle all’interno dei locali della banca.


Articoli Correlati