Aria, ? allarme bambini

BRESCIA – ?Serve una nuova normativa in materia ambientale che vincoli realt? produttive e istituzioni al rispetto di rigorosi parametri. Perch? ? un’incredibile illusione quella di poter stare bene in un ambiente inquinato: se l’ambiente ? malato, ci ammaliamo anche noi, e di inquinamento, purtroppo, si pu? anche morire?: questo l’appello lanciato dal Coordinamento comitati ambientalisti Lombardia, per voce della presidente Imma Lascialfari, durante il convegno ?Sani in un mondo malato: l’incredibile illusione?, promosso dai comitati a San Barnaba. Malattie come i tumori sono in aumento, a Brescia e nel resto d’Italia: ci si cura meglio, e quindi si muore di meno, ma le casistiche sono in crescita. Lo dimostra il report 2008 dei Registri tumori italiani, che evidenzia come in Italia ci sia un incremento dell’incidenza di patologie oncologiche superiore rispetto alla media europea: il trend ? in aumento per tutti, ma in Italia di più. Solo per fare qualche esempio, i casi di linfoma in Italia sono aumentati del 4 per cento, mentre in Europa dello 0,6 per cento, le leucemie del 2 per cento rispetto alla media europea dell’1 per cento. La casistica non risparmia i bambini, come conferma Fulvio Porta, responsabile dell’Oncoematologia pediatrica degli Spedali Civili, di recente nominato presidente della Societ? di Ematologia e Oncologia Pediatrica. ?Anche dal nostro osservatorio in ospedale, che comprende la Lombardia est con le province di Brescia e Mantova, risulta un incremento delle patologie oncoematologiche: nei primi nove mesi del 2009 abbiamo gi? raggiunto lo stesso numero di casi registrati nei dodici mesi del 2008?. In media il reparto pediatrico segue 40 nuovi casi ogni anno, e ha in carico più di 200 bambini nelle diverse fasi della terapia. Nel corso degli anni si ? registrato anche un cambiamento delle patologie pediatriche, che in passato erano in prevalenza leucemie e linfomi, mentre oggi sono con più frequenza tumori solidi come sarcomi. ?Grazie ai progressi della medicina siamo diventati molto bravi a curarle, ma dobbiamo ancora capire cosa si pu? fare per prevenire queste malattie ? spiega Porta ?. Per questo con la Societ? di Ematologia e Oncologia Pediatrica abbiamo aperto un tavolo per comprendere le cause dell’aumento di tumori, e daremo avvio a uno studio che coinvolger? 57 ospedali italiani, fra cui l’ospedale Civile di Brescia, per analizzare in modo scientifico i casi, indagarne il contesto famigliare, sociale, geografico?.
Durante il convegno si ? anche aperta una riflessione sulla raccolta dei rifiuti. ?Con l’assessore Vilardi abbiamo iniziato un confronto sul "porta a porta", che comporta maggior riciclo e meno materiali all’inceneritore ? dice Lascialfari -. Il prossimo passo sar? la visita con assessore e sindaci della provincia al Centro di riciclo di Vadelago, a Treviso, realt? che ricicla i materiali più diversi con zero emissioni e massimo rispetto ambientale?.
Lisa Cesco.


Articoli Correlati