Bimba afgana curata in Italia, domani il ritorno a casa

RAVENNA – Ripartira? per l?Afghanistan domani con un volo dell?Aeronautica militare da Fiumicino la piccola Nazifa, la bimba di otto anni – originaria di un villaggio nei pressi di Herat – arrivata in Italia nel luglio di due anni fa per essere curata dal ?linfoma di Hodgkin?, grave forma di linfoma toracico-cervicale. Lo ha reso noto la Protezione civile della Bassa Romagna, che ha seguito il caso della bimba assieme a forze armate e istituzioni. Nazifa e? stata ricoverata e curata nel reparto oncologico del policlinico Sant?Orsola di Bologna e pochi mesi fa, dopo lunghi periodi di chemiotrapia e vari interventi, e? stata dichiarata dai medici clinicamente guarita. Nel viaggio di ritorno in Afghanistan – dove la attendono i genitori e sei tra fratelli e sorelle – sara? accompagnata dal comandante dei vigili urbani di Bagnacavallo (Ravenna), Roberto Faccani, la cui famiglia si e? presa cura della bimba ospitandola a casa. Della vicenda di Nazifa si sono occupati in tanti; tra gli altri, in particolare, il comando della Brigata aeromobile ?Friuli?, i militari del 66/o reggimento ?Trieste? di Forli? e la Regione Emilia-Romagna.


Articoli Correlati