Bimbi di Taranto a Napolitano: aiutaci contro i veleni

TARANTO – ”Presidente aiutaci a non ammalarci di cancro”. E’ l’appello che un gruppo di bambini di Taranto, iscritti ad una scuola elementare del rione Tamburi, ha rivolto in una lettera inviata al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in cui chiedono l’intervento del Capo dello Stato perche’ ”la nostra citta’ – dicono – purtroppo e’ diventata invivibile per l’elevato inquinamento dovuto alle industrie che distruggono i nostri polmoni e le nostre vite”. Nei giorni scorsi sono stati pubblicati dati da cui emerge che la provincia di Taranto e’ la piu’ inquinata d’Italia e che in citta’ ci sono diversi casi di tumori di bambini e di leucemie provocati dall’inquinamento ambientale. Nella lettera, di cui si da’ notizia su alcuni giornali locali, i bambini si rivolgono al Capo dello Stato come ad un nonno cui si chiede ”di prendere a cuore” il loro futuro, ma soprattutto la loro salute ”perche’ – dicono – vedere tanti bambini come noi colpiti da mali incurabili e’ veramente ingiusto”. L’iniziativa della lettera e’ stata promossa dal’associazione ‘Bambini contro l’inquinamento’ presieduta dal pediatra Giuseppe Merico.


Articoli Correlati