Call center oncologico, 2.640 chiamate in un anno

FIRENZE – Un anno di attivita’ e 2.640 chiamate da parte di pazienti oncologici, familiari, operatori: per chiedere informazioni, esprimere disagi e difficolta’, avere ascolto e sostegno psicologico.

Il Centro di counseling oncologico regionale fa il bilancio del suo primo anno di attivita’ con un convegno, che si tiene per l’intera giornata di domani all’Educatorio del Fuligno, via Faenza 48. Il convegno, ”Il Contact center per l’oncologia: l’ascolto e l’aiuto nel percorso di cura”, organizzato da Servizio Sanitario della Toscana, Istituto Toscano Tumori e Laboratorio MeS (Management e Sanita’) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, sara’ aperto dai saluti dell’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia, e dei presidenti dell’Ordine dei medici di Firenze, Antonio Panti, e dell’Ordine degli psicologi della Toscana, Sandra Vannoni, e vedra’ la partecipazione di operatori della sanita’, volontari, rappresentanti di associazioni di pazienti e familiari.
Dalla data della sua istituzione, il 7 novembre 2009, al 4 novembre scorso, il Contact center oncologico ha ricevuto 2.640 chiamate: la maggior parte pazienti e familiari, l’8% cittadini che hanno preferito mantenere l’anonimato, il 3% operatori del sistema sanitario toscano. Il 23% degli utenti si rivolgono al Centro per ricevere ascolto e supporto psicologico, il 22,% esprimono difficolta’ relative all’orientamento nel percorso clinico assistenziale, il 50% chiedono informazioni sui percorsi oncologici del sistema sanitario toscano, il 2% sono segnalazioni relative a disagi o eventi avversi. ”Il counseling center oncologico regionale – dice l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia – e’ un bell’esempio di sanita’ vicina al cittadino. Attraverso il numero verde, in qualsiasi giorno della settimana, domenica compresa, i pazienti e i loro familiari possono rivolgersi ai nostri operatori specializzati per avere non solo informazioni sul percorso assistenziale, ma anche sostegno per le difficolta’ psicologiche che possono incontrare nella malattia. Un servizio che e’ molto utile non solo al cittadino, ma anche a noi, che in questo modo riusciamo a monitorare i reali bisogni e le eventuali carenze. Per ora e’ un’esperienza pilota, che ci auguriamo diventi presto una realta’ solida, e un modello da utilizzare anche per altre patologie croniche”.
Il Centro di Counseling oncologico e’ stato istituito dalla Regione in collaborazione con ITT e MeS.
Il numero verde – 800880101e’ attivo 7 giorni su 7, dalle 8.00 alle 20.00.
Chi lo preferisce, puo’ inviare una mail all’indirizzo: ascolto.oncologico@regione.toscana.it.
L’equipe e’ composta da 13 operatori: 8 counselor, 4 psicologi, 1 coordinatore psicologo clinico.
”Durante il convegno – dice Patrizia Fistesmaire, responsabile del progetto – si presenteranno i risultati del servizio sperimentale di call center a supporto dei pazienti oncologici, a un anno dalla sua attivazione, e se ne discuteranno gli sviluppi futuri, sia in termini di miglioramento dell’efficacia, che di valutazione di qualita’, che di collegamento con la rete dei servizi azi ali e territoriali”.
Tutte le informazioni sul servizio di counseling oncologico si possono trovare sul sito della Regione, all’indirizzo http://www.istitutotoscanotumori.it/.


Articoli Correlati