Campania. Registro tumori: ok definitivo alle ultime modifiche

NAPOLI – Il registro era stato attivato nel 2012 tramite decreto commissariale. Stamane è arrivato il semaforo verde alle ultime modifiche. Le novità riguardano  il potenziamento delle attività dell’Istituto Pascale, mentre è affidato al Santobono-Pausillipon il coordinamento del Registro tumori infantili.

10 FEB – In Campania il registro dei tumori diventa ufficialmente operativo. Il Consiglio regionale ha infatti approvato all’unanimità l’apposito provvedimento. “Fermo restando il decreto commissariale – ha spiegato Michele Schiano, presidente della Commissione Sanità – siamo finalmente arrivati a mettere la parola fine a questo percorso”.

Il registro era già attivo perché istituito nl 2012 tramite un decreto commissariale firmato dal governatore Stefano Caldoro. Alcuni interventi sul testo erano stati poi effettuati poco dopo l’attivazione. E’ stamane è arrivato l’ok alle ultime modifiche che riguardano soprattutto il potenziamento delle attività del Coordinamento del Registro tumori all’Istituto Pascale, mentre è affidato al Santobono-Pausillipon il coordinamento del Registro tumori infantili. Procede intanto la raccolta dei dati relativi alle neoplasie. La Campania è, insieme con Veneto, Friuli Venezia Giulia e Umbria, una delle poche Regioni che si è già dotata di questo strumento. Sono sette i Registri dei tumori in Campania: uno a testa per Salerno, Caserta, Benevento, Avellino e tre a Napoli, cosiddetti ‘sub provinciali’.


Articoli Correlati