Dal Colosseo alla Grande Casa: torna la Pedalata di Carnevale per Peter Pan

Torna la Pedalata di Carnevale per Peter Pan 22 febbraio 2020

Torna la Pedalata di Carnevale per Peter Pan 22 febbraio 2020

Pedalata di Carnevale per le Case di Peter Pan: edizione 2020

Si torna in sella per aiutare i bambini malati di cancro ospiti della Grande Casa di Peter Pan. L’appuntamento è per sabato 22 febbraio alle 14.00 davanti al Colosseo per il raduno dei ciclisti che, tutti mascherati, partiranno alla volta di Peter Pan dove li aspettano i bambini, le loro famiglie e tanti volontari.

Come funziona la Pedalata di Carnevale?

Si tratta di una passeggiata per le vie di Roma che tutti possono affrontare, anche i meno allenati. Durante il percorso gli organizzatori raccoglieranno donazioni che poi consegneranno al termine dalla pedalata ai rappresentanti di Peter Pan in via San Francesco di Sales 16, nel cuore di Trastevere, dove ha sede la prima Casa di accoglienza. Chiunque voglia, ma anche la sola presenza è più che gradita, può lasciare il proprio contributo per sostenere la Grande Casa che offre accoglienza gratuita a tanti bambini malati di cancro che vengono a Roma per curarsi da tutta Italia e dal resto del mondo.

Segui l’evento su Facebook

Vuoi Restare in Contatto con Peter Pan?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

DATA: 22-02-2020

Pubblicato in Eventi

“Musica e Parole”: 21 marzo a Roma per i bambini di Peter Pan

Evento musicale di Raccolta fondi 21 marzo 2020

“Musica e Parole (in corsia)”: evento di Antonio Di Silvio a sostegno di Peter Pan

Il 21 marzo alle ore 21.00 il grande amico e socio di Peter Pan Antonio Di Silvio ci aspetta al Teatro della Parrocchia Sacri Cuori di Roma per un evento musicale a sostegno dei bambini malati di cancro ospiti della Grande Casa. Un evento musicale ma anche un momento di confronto e di condivisione giunto alla 13esima edizione. Se ami la Grande Casa di Peter Pan non puoi mancare.

Il Teatro Parrocchia Sacri Cuori si trova a Roma in via Magliano Sabina 33.

Vuoi restare in contatto con Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

DATA: 21-03-2020

Pubblicato in Eventi

Nasce il Co.Ro: Coordinamento Romano onco-ematologia pediatrica

Articolo di Ester Palma sulla nascita del Coordinamento Romano oncoematologia pediatrica

Articolo di Ester Palma sulla nascita del Coordinamento Romano oncoematologia pediatrica

Articolo di Ester Palma sul Corriere della Sera sul Co.Ro, il Coordinamento Romano onco-ematologia pediatrica

«Quando un bambino si ammala di cancro, è l’intera famiglia che si ammala con lui»: a dirlo, sulla base di anni di esperienza «sul campo», sono i volontari delle 15 associazioni romane che si occupano di bambini e adolescenti malati di tumore, e delle loro famiglie durante le lunghe e faticose terapie nei principali ospedali della città.

E che per svolgere ancora meglio la loro attività hanno deciso di unirsi in un coordinamento unico chiamato «Co.Ro.». Una casa da trovare, vicino alla struttura sanitaria, per le tante famiglie trasferite a Roma per le cure, magari un sostegno economico e certamente quello psicologico non solo per i piccoli pazienti, ma anche per genitori e fratelli, fino all’assistenza nella presentazione di documenti e certificati: «Non facciamo solo assistenza, ma accogliamo chi sta vivendo questo dramma, cerchiamo di condividere il loro dolore e la loro paura», spiega Marisa Fasanelli di «Peter Pan», una delle associazioni più grandi e attive…

Continua a leggere l’articolo di Ester Palma sul Corriere della Sera 

Vuoi restare in Contatto con Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

XIX Giornata Mondiale contro il cancro infantile: tutte le iniziative di Peter Pan

Partecipa alla Giornata Mondiale contro il cancro infantile

Partecipa alla Giornata Mondiale contro il cancro infantile

15 febbraio 2020: XIX Giornata Mondiale contro il cancro infantile.

Torna l’evento più importante per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’oncologia pediatrica. Il 15 febbraio in tutto il mondo si celebra la XIX Giornata Mondiale contro il cancro infantile, promossa insieme all’Organizzazione Mondiale della Sanità da Childood Cancer International, la rete globale di 180 associazioni in 90 paesi nel mondo. In Italia la Giornata Mondiale è rilanciata dalla Fiagop, la Federazione Italiana delle Associazioni di Genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemia, federazione di cui Peter Pan è parte da sempre.

“Diamo radici alla speranza”: Peter Pan pianta un melograno nel giardino della Grande Casa

Peter Pan aderisce anche quest’anno alla campagna FIAGOP “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno” sempre in occasione della Giornata Mondiale contro il cancro infantile. Venerdì 14 nel pomeriggio i piccoli ospiti di Peter Pan con i loro genitori e con il supporto dei volontari metteranno a dimora un albero di melograno proprio nel giardino della Grande Casa di Peter Pan. Il melograno è un arbusto portatore di tanti simbolismi. Il suo frutto è formato dall’unione di tantissimi piccoli arilli, ognuno parte fondante del frutto stesso, come avviene nell’alleanza terapeutica che unisce medici, pazienti, famiglie, associazioni. Sul sito della Giornata Mondiale è possibile consultare l’elenco di tutte le iniziative nazionali legate alla messa a dimore dei melograni. Si può inoltre seguire la campagna sui social network attraverso l’hashtag #DIAMORADICIALLASPERANZA.

“Tumori solidi: stato attuale e prospettive”: convegno scientifico il 15 febbraio a Salerno

Il 15 febbraio Peter Pan parteciperà a Salerno al convegno scientifico “Tumori solidi: stato attuale e prospettive” promosso da FIAGOP insieme ai medici della AIEOP, l’Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica. L’iniziativa è ospitata da una delle federate Fiagop, la Open – Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma. Verranno presentati al convegno le novità diagnostiche e le problematiche legate all’approccio medico, chirurgico, neurochirurgico e radioterapico dei tumori solidi, che rappresentano i 2/3 di tutti i circa 15000 casi di tumore pediatrico diagnosticati in Italia ogni anno. Il convegno si svolgerà presso l’Aula Scozia dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Una sessione pomeridiana del convegno ospiterà poi il “Secondo incontro nazionale dei guariti da tumore pediatrico” al quale parteciperanno gli stessi ragazzi guariti.

Nasce il CO.RO: il Coordinamento Romano Associazioni Genitori onco-ematologia pediatrica 

15 associazioni romane che sostengono i bambini e gli adolescenti malati di cancro con le loro famiglie hanno deciso di “unirsi in CO.RO.”  in occasione della Giornata Mondiale per promuovere la consapevolezza sul cancro infantile. Queste 15 associazioni, tra le quali Peter Pan, si presenteranno al pubblico venerdì 14 febbraio alle ore 10.30 presso la Casa del Cinema di Roma. Sarà un primo incontro al quale parteciperanno anche istituzioni e medici degli ospedali presso i quali le associazioni del CO.RO. effettuano il loro servizio. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Ester Palma.

L’azione del CO.RO. non si limiterà alla celebrazione della Giornata Mondiale, l’obiettivo è anche quello di mettere assieme idee e risorse per continuare a cooperare per cercare di risolvere i numerosi problemi che il cancro infantile pone a Roma e nel Lazio.

Le 15 associazioni romane del coordinamento sono: 4YOU Aps, A.B.E. Onlus , A.G.O.P. Onlus, Le ALI DI FLAVIO OdV , ALI DI SCORTA Onlus, AMICI DI MARCO D’ANDREA Onlus, ASS. DAVIDE CIAVATTINI Onlus, ASSOCIAZIONE HEAL Onlus, ASSOCIAZIONE GIULIANO LAROSA, ASS. EDOARDO MARCANGELI Onlus, ASS. ANDREA TUDISCO Onlus, IL CUORE GRANDE DI FLAVIO OdV, IO DOMANI Onlus, PETER PAN OdV, UN…DUE…TRE…ALESSIO OdV.

Il cancro infantile: un problema di salute pubblica

Rappresenta la prima causa di mortalità per malattia non trasmissibile dopo il primo anno di età. L’approccio clinico alla malattia è di enorme complessità in quanto sono stati riconosciuti oltre sessanta tra tipi e sottotipi di cancro, e dunque si possono definire “rari” tutti i tumori. Ogni anno nel mondo oltre 300.000 bambini e adolescenti ricevono una diagnosi e, nonostante l’incremento dei tassi di guarigione negli ultimi anni, la mortalità è ancora troppo elevata. Nei paesi “ricchi” la percentuale di guarigione si attesta intorno all’80%, ma in quelli “poveri” si stima che soltanto il 20% dei bambini abbia la possibilità di una diagnosi tempestiva, accesso a terapie d’eccellenza, continuità delle cure.

Il cancro infantile in Italia: numeri e speranza di guarigione

In Italia abbiamo circa 1.500 diagnosi annue nella fascia di età 0-14 e 900 in quella adolescenziale. Mentre si sono raggiunti buoni livelli di cura e di guarigione in alcune patologie come leucemie e linfomi, per i tumori solidi, tra cui principalmente quelli cerebrali, i neuroblastomi e i sarcomi, le percentuali di guarigione rimangono ancora basse. I tumori cerebrali, con più di 300 nuovi casi ogni anno sono, dopo le leucemie, il gruppo di tumori solidi più frequente, seguiti dal neuroblastoma – circa 120 nuovi casi all’anno – e dai sarcomi ossei o dei tessuti molli – circa 160 nuovi casi per i due tipi di tumore.

Sempre di più anche i guariti. Si stima che in Italia le persone guarite dal cancro pediatrico siano 50000 con un’età media di 29 anni. Una notizia positiva dovuta ai successi della ricerca scientifica. Ma curare non è abbastanza, occorre tener presente che pesanti possono essere gli effetti a lungo termini dovute alle terapie subite durante il percorso di cura. Quella degli effetti collaterali delle cure sembra essere una delle sfide da vincere nell’immediato futuro.

Resta in contatto con Peter Pan

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

“Perché papà è mio figlio”: spettacolo teatrale a sostegno di Peter Pan

Spettacolo teatrale a sostegno di Peter Pan

Spettacolo teatrale a sostegno di Peter Pan

“Perché papà è mio figlio”: al Teatro Anfitrione tre date a sostegno di Peter Pan.

Torna in scena la compagnia teatrale “Gli Esclusi” con tre date a sostegno dei bambini malati di cancro ospiti di Peter Pan.

“Perché papà è mio figlio” è una divertente commedia in tre atti scritta da Giovanni Rescigno. La compagnia e il regista Domenico Marini vi aspettano al Teatro Anfitrione di Roma in via San Saba 24.

“Perché papà è mio figlio”: le date.

Venerdì 28 febbraio 2020 ore 17.30.

Sabato 29 febbraio 2020 ore 17.30

Domenica 1 marzo 2020 ore 21.00

Non sei in contatto con Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

 

 

Raccolte Fondi su Facebook: come attivarle e raggiungere l’obiettivo

Come aprire una raccolta fondi su facebook a sostegno di Peter Pan

Come aprire una raccolta fondi su facebook a sostegno di Peter PanRaccolte fondi su Facebook? Funzionano davvero?

La funzione Raccolte Fondi permette alle persone su Facebook di raccogliere fondi per le cause che gli stanno a cuore. Qui a Peter Pan abbiamo deciso di credere in questo strumento e nel 2019 abbiamo raccolto 47 mila euro che hanno aiutato ad accogliere tanti bambini malati di cancro con le loro famiglie. Quindi sì, non ci sono trucchi. Le donazioni arrivano al 100%, Facebook non trattiene nulle e non addebita a noi alcun costo, possiamo garantirlo.

Raccolta Fondi per Peter Pan: attivala in 3 semplici passaggi.

Bastano tre passaggi per attivare una Raccolta Fondi a sostegno di Peter Pan in occasione del proprio compleanno, in memoria di una persona venuta a mancare o per una qualsiasi finalità che si desidera celebrare. Una volta loggati su Facebook (da cellulare o desktop) è sufficiente andare su questa pagina e cliccare sul pulsante blu “Raccogli Denaro” che si trova sulla destra. Da qui si apre un pop-up che in tre semplici passaggi consente di personalizzare la tua campagna e metterla subito on-line.

Come aprire una raccolta fondi su FacebookIn questo primo passaggio devi indicare la cifra che pensi di raccogliere e la data di scadenza della tua raccolta fondi. A meno che tu non abbia migliaia di contatti non puntare a cifre altissime, puoi sempre modificare in corso d’opera la tua raccolta alzando l’obiettivo se vedi che i tuoi contatti donano con generosità. Parti quindi da 100 o 200 euro poi vedi come va.Apri una raccolta fondi su facebook a sostegno di Peter Pan

Una volta definito obiettivo e il termine della tua raccolta in questo secondo passaggio puoi personalizzare il titolo della raccolta e il motivo per il quale hai scelto proprio Peter Pan.

il tuo compleanno solidale su facebook per peter pan

Sei quasi online, in questo ultimo passaggio se vuoi puoi scegliere la foto che sarà la copertina della tua raccolta o lasciare quella di default. Una volta ultimato questo passaggio puoi cliccare su “Crea” e la tua Raccolta sarà immediatamente online. Ora puoi iniziare a far conoscere ai tuoi contatti questa bella novità chiedendo loro di aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo.

Raccolta Fondi su Facebook: come raggiungere il tuo obiettivo di raccolta.

Le donazioni raccolte arrivano a Peter Pan a prescindere dal raggiungimento dell’obiettivo. Però, certo, raggiungerlo o magari superarlo è una bella soddisfazione. La nostra esperienza ci porta a consigliare di invitare i propri contatti più stretti attraverso messaggi personali privati ed informare gli altri tramite dei post pubblici. Non devi aver vergogna a chiedere del denaro, non lo stai facendo per fini personali ed anzi sarebbe il caso che fossi proprio tu a dare il buon esempio facendo la prima donazione.

Tieni inoltre aggiornati i tuoi contatti con dei post sull’andamento della raccolta, magari sollecitando le donazioni quando mancano pochi giorni allo scadere della raccolta facendo un semplice countdown giornaliero Ricorda infine che se ti sei esposto le persone vorranno sapere perché hai scelto proprio Peter Pan. Qui non possiamo aiutarti, dovrai essere tu a far sapere loro cosa abbiamo per te di tanto speciale!

Se qualcosa non fosse chiaro o volessi altre informazioni o consigli sulle raccolte fondi di Facebook scrivici pure a raccoltafondi@peterpanonlus.it

Non sei in contatto con Peter Pan?
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

 

Adolescenti e tumore: qualità della vita e sessualità

Tumori negli adolescenti e sessualità

Tumori negli adolescenti e sessualità

Adolescenti e cancro

Sempre più attenzione negli ultimi anni viene portata alle esigenze degli adolescenti malati di tumore. In prima linea il Progetto Giovani dell’Istituto Tumori di Milano.
Ammalarsi di tumore non vuol dire rinunciare a vivere la propria età e a sognare e costruire il proprio futuro. Al centro della attenzione di Progetto Giovani in questo periodo, tra le altre tematiche, è la sessualità degli adolescenti malati di cancro. C’è una richiesta di ascolto e sostegno da parte dei ragazzi rivolta agli oncologi che non va ignorata, come risulta anche da una recente indagine condotta proprio tra gli adolescenti dell’istituto milanese.

L’indagine alla quale hanno preso parte 66 pazienti  ha evidenziato difficoltà a relazioni sentimentali nel 18% dei casi prima della malattia e nel 53% durante le cure. Nella metà dei casi l’eventuale relazione sentimentale pre-esistente si è interrotta con la diagnosi di tumore.

Solo nel 31% dei casi, i pazienti hanno potuto confrontarsi con qualcuno circa la possibilità di avere rapporti sessuali. Il 23% dei pazienti ha avuto rapporti sessuali nel periodo delle cure. Circa problemi funzionali, 18% e 5% dei maschi hanno riferito problemi di erezione e dolore, 36% e 21% delle ragazze secchezza vaginale e dolore. La malattia e le cure hanno avuto un impatto negativo sull’immagine corporea (il 56% si considerava meno attraente). Il 79% dei ragazzi ritiene che la sessualità sia un’area che necessiti di maggior considerazione.

Più attenzione alla sessualità dei giovani malati di cancro

Il cancro e le successive cure possono quindi condizionare in maniera negativa le relazioni interpersonali, in particolare le relazioni sentimentali. Inoltre la ricerca ha fatto emergere quanto sia mancato il dialogo con medici e infermieri riguardo alla sessualità e quanto convincimenti sbagliati di amici, medici di famiglia, genitori, abbiano indotto i ragazzi ad evitare di ricercare una vita sessuale normale nel periodo delle cure. La ricerca suggerisce l’utilità del confrontarsi in questo periodo della malattia con psicologi e medici.

VUOI RESTARE IN CONTATTO CON PETER PAN?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

“Mabelle: quando cala il sipario”. Forlì a Teatro a sostegno di Peter Pan

quando cala il sipario spettacolo teatrale

quando cala il sipario spettacolo teatrale

Mabelle: il 24 gennaio al Teatro Sauro Novelli di Forlì uno spettacolo a sostegno di Peter Pan.

Forlì ci aspetta al Teatro Sauro Novelli il 24 gennaio per sostenere i bambini malati di cancro ospiti di Peter Pan. La compagnia teatrale “Notte Stellata” porta in scena “Mabelle: quando cala il sipario“, di Maria Cristina Filippi che ha curato anche le musiche dello spettacolo. L’appuntamento è alle ore 21.00. Il ricavato dello spettacolo aiuterà Peter Pan ad accogliere gratuitamente bambini e adolescenti malati di cancro in cura a Roma.

Il Teatro Sauro Novelli si trova a Forlì in via C. Seganti 54.

Per i biglietti si può contattare la compagnia all’indirizzo biglietteria@compagniateatralenottestellata.it

 

MABELLE: QUANDO CALA IL SIPARIO” è uno spettacolo teatrale di prosa, originale, portato in scena dalla Compagnia Teatrale Notte Stellata, che fa parte dell’Associazione no profit Jesus Starlights. Nell’immediato dopoguerra una bambina di 9 anni, povera, per aiutare la sua famiglia custodisce le biciclette di chi va a teatro e vende noccioline agli spettatori. In questo modo, può anche assistere agli spettacoli teatrali e ai film che altrimenti non si potrebbe permettere. Per farle vivere il sogno di salire su un palcoscenico e distrarla dalla sua povertà, un produttore e regista scrive per lei “Mabelle: quando cala il sipario”, una storia di amore, teatro, e malattia degenerativa di un’attrice che comunque partorirà una bambina, simbolo di vittoria della vita sulla morte. Scritto e diretto da Maria Cristina Filippi, diplomata in doppiaggio all’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna, autrice e compositrice SIAE e regista della COMPAGNIA TEATRALE NOTTE STELLATA (www.compagniateatralenottestellata.it)

Vuoi saperne di Più su Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

DATA: 24-01-2020

Pubblicato in Eventi

Tombolella Melodica: 5 gennaio Ostia a sostegno di Peter Pan

Partecipa alla Tombolella Melodica a sostegno di Peter Pan

Partecipa alla Tombolella Melodica a sostegno di Peter Pan

Arriva la Tombolella Melodica per Peter Pan

Tombola cantata ad Ostia il 5 gennaio a sostegno dei bambini malati di cancro ospiti di Peter Pan. L’appuntamento è alle ore 16.30 presso il Polo Natatorio di via delle Quinqueremi 100 sul lungomare di Ostia.

Parteciperanno all’evento per deliziare i presenti con il meglio della tradizione canora napoletana Clelia Liguori e Alex Live e Vincenzo De Vivo dal “Salotto di Pulcinella”.

Vuoi Restare in Contatto con Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

DATA: 05-01-2020

Pubblicato in Eventi

Ride di Beneficenza al Centro Sportivo Jolly: spinning a sostegno di Peter Pan

Centro Sportivo Jolly evento di beneficenza per Peter Pan

Centro Sportivo Jolly evento di beneficenza per Peter Pan

Ride di beneficenza al Centro Sportivo Jolly

Domenica 15 dicembre il Centro Sportivo Jolly si attiva per raccogliere fondi a sostegno dei bambini malati di cancro ospiti di Peter Pan. Lezioni di spinning gratuite per tutti i partecipanti e raccolta di donazioni libere a sostegno dell’accoglienza nella Grande Casa di Peter Pan.

Il Centro Sportivo Jolly si trova a Roma in via Concesio 56. Per maggiori informazioni invitiamo a visitare la loro pagina Facebook con tanti altri eventi in programma.

Vuoi Saperne di Più su Peter Pan?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

DATA: 15-12-2019

Pubblicato in Eventi