Centro ricerca pediatrico; Portoghesi, grande sfida

PADOVA – Il progetto del centro di ricerca oncologico-pediatrico voluto dalla Fondazione ”Citta’ della Speranza” a Padova porta la firma di Paolo Portoghesi e sara’ costituito da un piano terreno arretrato e da dieci piani sovrapposti rigorosamente eguali tra loro, ma  ruotando ciascuno di 1,5 gradi. ”Realizzare questo progetto – ha spiegato l’architetto Portoghesi – e’ stato per me un grande stimolo e una grande sfida. Il mio lavoro quindi si e’ svolto fin da principio all’insegna dell’entusiasmo. Occorreva pensare un edificio che garantisse oltre alla qualita’ ambientale e tecnologica un valore simbolico. Una volta individuate le esigenze funzionali, e’ stato necessario trovare un flusso di immagini capace di comunicare in modo subliminale un messaggio di fiducia nella scienza e di solidarieta’ umana verso chi soffre. Per questo, fin da principio, il pensiero andava a due figure lontanissime tra loro ma egualmente pertinenti: la figura dell’angelo e quella della molecola del Dna con la sua doppia elica ascendente”.


Articoli Correlati