Chirurgia: per adolescente GB nuova spalla ricostruita da gomito

ROMA – Una spalla nuova di zecca, ricostruita usando il gomito asportato allo stesso giovane paziente. Tom Lemm, un 15enne britannico malato di cancro, ? stato sottoposto con successo a quello che i medici inglesi ritengono il primo intervento di questo genere nel Paese. Al ragazzo i chirurghi del Leeds General Hospital avevano amputato il braccio sinistro, a causa di un tumore. Poi hanno deciso di utilizzare tessuti e muscoli del gomito asportato (non raggiunto dalla malattia), per creare una nuova spalla, che dovrebbe essere in grado di sostenere un braccio artificiale.   Nell’operazione sono stati rimossi l’intero braccio e la spalla del ragazzo. I chirurghi hanno quindi ricostruito una nuova spalla, e hanno inserito una placca metallica nell’osso del giovane paziente. Quindi la spalla realizzata dai chirurghi ? stata attaccata al posto di quella originale. "La cosa più terribile per un chirurgo specializzato nella ricostruzione degli arti superiori ? quella di dover rimuovere un braccio", confessa Simon Kay, responsabile dell’equipe chirurgica che ha seguito il giovane Lemm, alla Bbc online. Ma il fatto di aver dotato il giovane di una nuova spalla "ci d? un qualche conforto". Infatti la nuova spalla – ricostruita con il gomito – permetter? al ragazzo di ‘indossare’ un braccio
artificiale. "E questo sar? un enorme vantaggio per lui", assicura il chirurgo. Il primo intervento al mondo di questo tipo ? stato eseguito da un’equipe giapponese, aggiunge Kay. "Seguiremo attentamente il ragazzo – promette il medico ? per vedere i suoi progressi". "Siamo lieti che Tom stia facendo un buon recupero e che sia soddisfatto del risultato dell’intervento condotto
dai nostri specialisti", fa sapere un portavoce del Leeds General Infirmary. Il ragazzo, ammalatosi di tumore tre anni fa, confessa a sua volta di essersi disperato alla notizia dell’amputazione. "Ma poi il professore mi ha detto cosa pensava di fare, e spero che il fatto che lui abbia lavorato per me dia speranza ad altri malati".


Articoli Correlati