Cibi anti-cancro anche da piccoli, progetto Ieo

MILANO – La salute passa dal cibo, persino dai primissimi anni di vita. L’Istituto Europeo di oncologia di Umberto Veronesi si e’ appena alleato con Heinz, proprietaria del marchio Plasmon, per progettare alimenti e molecole funzionali capaci di stimolare le difese immunitarie dei bambini, con lo scopo di ridurre il rischio di malattie immunitarie come allergie, patologie infiammatorie, morbo celiaco e alcuni tumori.

L’accordo e’ stato sottoscritto attraverso la societa’ di Trasferimento Tecnologico ‘TTFactor’, e gli studi saranno condotti da un gruppo di ricercatori guidati da Maria Rescigno, esperta di immunoterapia antitumorale. Gli scienziati si focalizzeranno in particolare sugli alimenti funzionali, quei cibi cioe’ che oltre ad avere un valore nutrizionale agiscono positivamente su una o piu’ funzioni dell’organismo, e sono quindi in grado di migliorare lo stato di salute e di ridurre il rischio di malattie. ”Tali effetti – commentano i responsabili dell’accordo – sono di particolare interesse in eta’ pediatrica, quando l’organismo non e’ ancora completamente maturo, perche’ possono aiutare il corretto sviluppo del bambino fornendo benefici sia a breve che a lungo termine. Le aspettative sono notevoli: si aprono infatti le porte alla possibilita’ di sviluppare prodotti innovativi in grado di supportare il particolare momento della crescita, attraverso alimenti della dieta quotidiana, in modo naturale senza pillole o capsule”.


Articoli Correlati