Cooperazione: accordo Toscana-Pechino per lotta tumori pediatrici

FIRENZE – Una alleanza tra Toscana e Pechino per combattere i tumori dei bambini. L?hanno siglata oggi a Firenze l?assessore regionale per il diritto alla salute Enrico Rossi, il vicedirettore del Dipartimento alla salute della Municipalita? di Pechino Guo Jinhe e il presidente del Beijing Children?s Hospital Li Zhongzhi. I due ospedali che daranno vita ad un percorso comune nel campo dell?oncologia pediatrica sono il Meyer di Firenze e il Beijing Children?s Hospital di Pechino. L?accordo prevede la costruzione presso l?ospedale pechinese di un Laboratorio per i trapianti emopoietici, che fara? parte della nuova clinica di oncologia pediatrica che verra? realizzata nell?arco dell?anno. Il Laboratorio e? destinato alla selezione e purificazione delle cellule staminali da midollo osseo o sangue periferico necessarie per l?effettuazione di trapianti di tipo autologo (dallo stesso paziente) ed allogenico (da consanguineo). L?ospedale Meyer dirigera? la progettazione e da subito ospitera? personale medico e tecnico cinese per la formazione e l?avvio di una serie di programmi condivisi di ricerca scientifica che si svilupperanno nell?arco di un decennio.?Ritengo di estrema importanza per la Toscana, e non solo, aver iniziato una attivita? di scambio e di collaborazione culturale con la Cina e con la sua capitale in particolare – afferma l?assessore Enrico Rossi, che nei mesi scorsi aveva incontrato personalmente a Pechino le massime autorita? municipali e del settore della sanita? -. Abbiamo avviato un interessante percorso in materia di medicina tradizionale cinese, siglando accordi con l?universita?. Oggi diamo il via a un grande progetto per la cura dei bambini affetti da tumore?.


Articoli Correlati