Cure sempre piu’ precise con radioterapia ‘mirata’

MILANO – E’ nato nella zona tecnologicamente piu’ avanzata al mondo, la Silicon Valley, e gli esperti lo considerano uno strumento che rivoluzionera’ la radioterapia, curando un numero sempre maggiore di tumori in modo sempre piu’ preciso. E’ ‘TrueBeam’, acceleratore lineare di ultima generazione attivo da pochi giorni in un istituto clinico nel Milanese. E’ l’Istituto clinico Humanitas di Rozzano, infatti, il primo centro in Italia (e il terzo in Europa, dopo Zurigo e Amsterdam) a dotarsi di questo acceleratore di particelle. In tutto il mondo gli ospedali che dispongono di questa tecnologia sono meno di 10, riuniti in un network internazionale mirato a mettere a punto nuovi protocolli di trattamento basati sui dati clinici raccolti. Le sue caratteristiche sono l’altissima risoluzione delle immagini acquisite in tempo reale nella seduta radioterapica e l’elevatissima precisione di irradiazione, che tiene conto del movimento interno degli organi dovuto al respiro. Ma ha anche la possibilita’ di variare l’intensita’ delle emissioni: circa due minuti per l’irradiazione del tumore, 10 in totale per la seduta, compresa la preparazione del paziente. ”Sono le principali caratteristiche di TrueBeam – spiega Marta Scorsetti, responsabile di Radioterapia e Radiochirurgia all’Humanitas – che ci consentiranno di est ere i benefici della radioterapia anche a pazienti che prima non potevano essere curati con questa metodica. La sua alta precisione ci permette di ridurre ulteriormente la dose ai tessuti sani circostanti il tumore, cosi’ da rendere il trattamento ben tollerabile minimizzando gli effetti collaterali”. TrueBeam puo’ essere impiegato per il trattamento di tutti i tumori anche in concomitanza con la chemioterapia: come nei tumori di testa e collo e in quelli primitivi cerebrali. Utile anche per trattamenti sofisticati su metastasi addominali, lesioni inoperabili di fegato e pancreas, carcinomi avanzati non operabili, del polmone e mesotelioma pleurico.


Articoli Correlati