Da Roma a Cracovia un ponte di preghiera per i bambini malati di cancro

padre Enzo Fortunato*
Un momento di preghiera nella basilica di San Pietro, presso la tomba di Giovanni Paolo II, prima della partenza di papa Francesco per la visita apostolica a Cracovia, insieme ai bambini e agli adolescenti che lottano contro la malattia del cancro. È l’invito che Giovanna Leo, presidente dell’associazione «Peter Pan» onlus ha rivolto al Pontefice, chiedendo allo stesso di portare con sé, durante la permanenza in Polonia, le preghiere delle famiglie e dei giovani ammalati per condividerle insieme alle migliaia di giovani che attendono papa Francesco in Polonia per celebrare la Giornata mondiale della Gioventù.

Ogni mattina, dal 27 fino al 31 luglio, si costituirà questo particolare ponte di preghiera dall’Italia alla Polonia, per chiedere coralmente la preghiera d’intercessione di san Giovanni Paolo II, perché questi giovani indigenti possano ritrovare la salute.

La celebrazione eucaristica quotidiana sarà presieduta dal sacerdote polacco don Jarek Cielecki, per il cui tramite l’Associazione ha potuto creare questa particolare unione con la Gmg.

Nel corso di ogni celebrazione eucaristica, accompagnata anche dalla recita del Rosario, don Jarek accenderà due candele, una con l’immagine di Gesù Misericordioso e una con il volto di Giovanni Paolo II.

L’associazione Peter Pan, presente a Roma con tre strutture, accoglie e sostiene da sedici anni centinaia di famiglie che a motivo della degenza dei loro figli presso L’Ospedale Bambino Gesù sono costrette a trasferirsi nella capitale da ogni parte del mondo. A sostenere le famiglie e i bambini nel difficile calvario della sofferenza vi è il supporto generoso e quotidiano di circa duecento volontari, oltre alle generose donazioni di moltissimi cittadini e aziende.

DATA: 27-07-2016

FONTE: lastampa.it

Pubblicato in Dicono di noi

Articoli Correlati