?Far rispettare divieto vendita minorenni?

MILANO – "Anche se molti italiani smettono di fumare, tantissimi giovani sono legati alle sigarette: 1,3 milioni di ragazzi tra i 15 e i 17 anni fuma, e ha iniziato per emulare qualche amico. Ridurre questa tendenza ? importante, e per farlo occorre partire dalla valorizzazione del ruolo delle famiglie, per poi investire in campagne di prevenzione e sensibilizzazione e in altre misure". ? quanto ha affermato stamani Piergiorgio Zuccaro, direttore dell’Osservatorio Fumo Alcol e Droga dell’Istituto Superiore di Sanit?, nel corso della presentazione dell’indagine "Io fumo, tu fumi, egli fuma. Quanti italiani fumano ancora?". "La legge italiana vieta ai tabaccai di vendere le sigarette ai minori di 16 anni, ma l’80% degli intervistati ha affermato di non aver mai visto un negoziante negare il pacchetto a un ragazzino, anche se di et? inferiore al limite. Credo che occorra far rispettare questa legge – ha continuato Zuccaro -, oltre che diffondere uno stile di vita sano facendo attenzione ai modelli che vengono forniti ai giovani in tv. ? vero, infatti, che non esistono più le pubblicit? delle sigarette, ma mostrare programmi in cui tutti fumano equivale a dire che ? uno stile di vita accettabile".  Avvicinandosi presto al tabacco, i giovani corrono più rischi di contrarre malattie connesse al fumo, come il tumore ai polmoni.  "Aumento del prezzo delle sigarette, introduzione di una tassa di scopo che crei responsabilit? sociale, offrire gratis medicine e assistenza per chi decide di smettere di fumare, sono alcune delle misure che devono accompagnare le campagne informative", ha concluso.


Articoli Correlati