Farmaci: anti-metastasi colon-retto, bene test clinici

ROMA – Sono stati definiti ottimi i risultati di un innovativo farmaco anti-angiogenesi, il bevacizumab, che associato alla chemioterapia standard consente di conseguire la piu’ elevata percentuale di resezioni chirurgiche complete delle lesioni metastatiche da carcinoma colo-rettale.
Secondo quanto riferito in una nota dell’azienda Roche, sono i dati dello studio multicentrico internazionale First BEAT presentato Conferenza Europea sul Cancro di Barcellona a conferermarne l’efficacia.
Lo studio First Beat ha coinvolto 1965 pazienti affetti da carcinoma colo-rettale giudicato inizialmente non operabile e ha dimostrato che grazie all’associazione di Bevacizumab alla chemioterapia standard nell’80[%] dei pazienti sottoposti a metestasectomia e’ stata conseguita la resezione chirurgica completa delle lesioni metastatiche.
”La resezione completa delle lesioni metastatiche e’ l’unica chance di guarigione per i pazienti affetti da carcinoma colo-rettale metastatico, quindi questi risultati rappresentano un passo in avanti per il paziente”, ha dichiarato Mondher Mahjoubi Global Head Medical Affairs Oncology di Roche.
”I tassi di successo elevati raggiunti dalla chirurgia risolutiva grazie all’associazione di bevacizumab con la chemioterapia standard sono sorprendenti, soprattutto perche’ First BEAT e’ uno studio clinico condotto su una popolazione generale, costituita da pazienti reali”.


Articoli Correlati