Farmaci: in ospedale Torino nasce ?Cell factory? per vaccini

TORINO – Una ”fabbrica di cellule” per produrre vaccini contro i tumori a partire da cellule staminali del cordone ombelicale e della placenta: la Cell factory del reparto di Onco-ematologia dell’ospedale infantile Regina Margherita, e’ stato annunciato oggi in un convegno a Torino, e’ pronta per ricevere l’accreditamento dell’Agenzia nazionale del farmaco, diventando una delle cinque strutture in Italia autorizzate a sintetizzare terapie anticancro direttamente da cellule staminali. La materia prima sara’ il sangue placentare e del cordone ombelicale, ricco di cellule staminali, che le madri possono donare al momento del parto: il Regina Margherita dispone gia’ di una speciale banca del sangue, dove al momento sono conservati circa 1200 cordoni ombelicali, e che e’ stata appena ampliata per raccoglierne il 30[%] in piu’. ”Nei giorni scorsi – spiega Walter Arossa, direttore generale del Regina Margherita – abbiamo terminato i collaudi, e se l’accreditamento andra’ a buon fine la Cell factory iniziera’ a lavorare entro i prossimi sei mesi. La banca del sangue placentare e’ invece gia’ pronta a ricevere il 30[%] in piu’ di donazioni”. ”Purtroppo il nostro ospedale – lamenta Arossa – ha, nonostante l’altissimo numero di nascite, una percentuale molto bassa di donatrici”. Le donazioni di sangue placentare e del cordone ombelicale che vanno a buon fine sono un centinaio ogni anno, a fronte di circa 9000 nascite. 


Articoli Correlati