Fondazione Nicolaus del Gruppo Megamark di Trani a sostegno dei bambini oncologici

BARI – Si chiama ?La casa di Pedro? il progetto di responsabilit? sociale del gruppo della distribuzione moderna Megamark di Trani che, attraverso la propria fondazione ?Nicolaus?, il sostegno dei propri supermercati dok, A&O e Famila e in partnership con l?Associazione Pugliese per la Lotta contro le Emopatie e Tumori nell?Infanzia (APLETI) e il Reparto di Pediatria Oncologica del Policlinico di Bari, ha l?obiettivo di sostenere i bambini pugliesi affetti da malattie oncologiche. La Fondazione Nicolaus (www.fondazionenicolaus.it), che sviluppa progetti di natura sociale, culturale e sportiva sul territorio pugliese, ha deciso nel 2008 di sostenere direttamente o attraverso iniziative di raccolta fondi una serie di attivit? volte a migliorare la qualit? della vita dei piccoli pazienti oncologici pugliesi e delle loro famiglie, oltre che a sviluppare un centro di competenza sulle cure palliative all?interno del reparto di Pediatria Oncologica del Policlinico di Bari attraverso la destinazione di fondi alla formazione di giovani medici specializzandi in terapie del dolore e l?organizzazione di convegni scientifici su cure palliative e assistenza domiciliare. Questo ? l?inizio di un percorso che Fondazione Nicolaus intende seguire anche in futuro con l?auspicio di poter collaborare con altre associazioni altrettanto attive nel sociale. Tra le iniziative che la fondazione organizzer? per la raccolta di fondi, la mostra di pittura, foto e video ?Siamo stati tutti bambini? programmata dal 13 al 26 dicembre presso il Fortino di Bari Vecchia. La mostra coinvolger? oltre quaranta giovani artisti emergenti, italiani e stranieri, individuati nel panorama dell?arte contemporanea, che hanno aderito all?invito della fondazione donando un?opera sul tema ?bambini?. Altra iniziativa a scopo benefico ? il calendario 2009 dell?APLETI dal titolo ?Vincere la paura?, realizzato dalla Fondazione Nicolaus con il contributo creativo di bambini che, partecipando ad una mostra di pittura e poesia organizzata da APLETI, hanno rappresentato con fantasia e colori il tema della paura. Patrocinato da Regione Puglia, Provincia e Comune di Bari, il progetto ?La casa di Pedro?, ha come testimonial Antonio Conte, allenatore del Bari, e Giovanni Muciaccia, famoso presso il pubblico dei bambini per il programma televisivo ?Art Attack?. ?Ci stiamo impegnando – ha dichiarato il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, a capo del Gruppo Megamark – nell?ascoltare le istanze del territorio cercando di rispondere, ove possibile, a quelle che ci sembrano più urgenti promuovendo dei progetti di ampio respiro attraverso la nostra fondazione?. ?Riteniamo che la diffusione delle pratiche di responsabilit? sociale tra le aziende – ha aggiunto Pomarico – possa contribuire al benessere sociale, culturale e ambientale del territorio?. ?Il successo ottenuto nella cura dei tumori infantili in generale – ha dichiarato il prof. Domenico De Mattia, direttore della clinica pediatrica ?Federico Vecchio? ?Emato-Oncologia Pediatrica? – ? fondato essenzialmente su tre elementi: collaborazione trentennale con i 50 centri oncologici AIEOP presenti sul territorio nazionale, di cui quattro operanti in Puglia, impegno nella ricerca con stretta interazione con i migliori gruppi cooperativi internazionali e ?alleanza? con i genitori. Fondamentale ? anche la collaborazione tra operatori sanitari, genitori, fondazioni, associazioni di genitori e di volontariato che deve essere capace di offrire non solo “cure”, ma anche una vera “presa in carico” definita ?alleanza terapeutica??. ?In dirittura d’arrivo – ha dichiarato il dott. Nicola Santoro, dirigente medico responsabile ?Oncoematologia Pediatrica? – Clinica Pediatrica ?F. Vecchio? – c?? il progetto APLETI ?CARE-NET? inerente l’assistenza domiciliare e quello dedicato alla sedazione in reparto durante le procedure invasive; per la realizzazione di questi progetti ? stata fondamentale l?attivit? della Regione Puglia e della Direzione Generale e Sanitaria del Policlinico, ma anche quella di varie associazioni di genitori e di volontariato come la Fondazione Nicolaus. Un progetto futuro riguarda, infine, l?istituzione di un Centro Trapianti Pediatrico di Cellule Staminali Emopoietiche con formazione e perfezionamento di personale medico ed infermieristico idoneo per tale procedura?.


Articoli Correlati