Gita sul peschereccio per 15 ragazzi malati di leucemia

PESCARA – Si chiama "Ailarrembaggio" l’iniziativa rivolta ai bambini e ragazzi in cura presso il reparto di Ematologia dell’ospedale di Pescara che trascorreranno una giornata su alcuni pescherecci della marineria di porto. La manifestazione, in programma per venerdi’ 19 settembre, e’ stata promossa dall’Associazione italiana contro le leucemie ? sezione di Pescara – in collaborazione della marineria pescarese, dell’amministrazione comunale, della Guardia Costiera e della polizia municipale.15 ragazzi accompagnati dai familiari, dai volontari Ail, dal primario di Ematologia, il dottor Giuseppe Fioritoni, partiranno dal porto turistico, a bordo di due motoscafi, per raggiungere a 4 miglia dalla costa il peschereccio "Padre Mariano", di proprieta’ dell’armatore Quinto Paluzzi. I bambini, durante la gita, avranno la possibilita’ di conoscere da vicino il lavoro dei pescatori e vedere come vengono gettate le reti, pescato, selezionato e pulito il pesce che sara’ poi riportato in porto. Trascorsa la mattinata, i ragazzi torneranno a terra e continueranno il pomeriggio presso la marineria di Pescara dove faranno visita al museo ittico e assisteranno alla proiezione di un video sul borgo marino. Alle 16 il pesce pescato dal peschereccio"Padre Mariano", verra’ messo all’asta, assieme al pescato di altre navi, e il ricavato sara’ devoluto per la costruzione della casa famiglia dell’Ail che accogliera’ i familiari dei bambini in cura nel reparto di ematologia provenienti da fuori citta’. Il progetto "Ailarrembaggio" nasce in ricordo di Giuseppe Ferrigni, presidente onorario dell’Ail Pescara, che per 40 anni ha svolto volontariato in corsia. Grazie al suo impegno vennero realizzate opere concrete come il primo impianto di condizionamento per le camere sterili del reparto di Ematologia, le sale gioco per i bambini di Oncologia, di Chirurgia pediatrica, di Nefrologia e dialisi,? la sala ricreativa per gli anziani di Geriatria. Nel corso degli anni, Ferrigni ideo’ varie iniziative in favore dei bambini di ematologia, tra queste sono degne di nota: la Befana dell’Ail, che e’ diventata una tradizione per la citta’ di Pescara e per coloro che generosamente contribuiscono alla riuscita della manifestazione, e il volo in elicottero realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato. (lc)


Articoli Correlati