Harvard e ‘Sapienza’ a confronto su quelli cerebrali più diffusi

ROMA – Confronto al massimo livello
sui gliomi cerebrali, le più diffuse forme tumorali del cervello. A
discuterne gli esperti dell’università di Roma ‘Sapienza” e della
statunitense Harvard, nella conferenza realizzata dall’ateneo
capitolino nell’ambito della collaborazione scientifica con la Harvard
Medical School e il Massacchussets General Hospital di Boston.

      L’incontro dedicato alle nuove prospettive nel trattamento dei
gliomi è stato organizzato – lunedì 13 dicembre a partire dalle 9
all’università romana – da Roberto Delfini e Antonino Raco, docenti di
Neurochirurgia alla Sapienza, coinvolg o i colleghi di Harvard,
considerati tra i maggiori esperti internazionali del settore.
Presenti all’incontro Robert L. Martuza, docente di Neurochirurgia di
Harvard e inventore della terapia genica dei gliomi; Jay Loeffler,
docente di Radioterapia e direttore del famoso centro di Proton Beam
Terapia; Tracy Todd Batchelor, ordinario di Oncologia ed esperto
mondiale sul trattamento chemioterapico dei tumori cerebrali, e
Lawrence Borges, docente di Chirurgia spinale.

      L’incontro sarà l’occasione di confronto tra i due gruppi, sulle
novità del trattamento chirurgico dei gliomi e sui risultati
preliminari dei trial clinici in corso presso il ‘Brain Cancer Center’
di Harvard, e presso il servizio di Neuro-oncologia della Sapienza
coordinato da Maurizio Salvati. Di particolare interesse la
presentazione delle nuove frontiere terapeutiche della terapia genica
e farmacologica nel trattamento delle cellule staminali tumorali di
glioblastoma.


Articoli Correlati