Inaugurata casa alloggio a Roma

ROMA – E’ stata inaugurata questa mattina Residenza Vanessa, la nuova casa alloggio dell’Associazione italiana contro le leucemie (Ail) che ospitera’ gratuitamente i pazienti ematologici residenti fuori Roma o stranieri. La nuova residenza di via Forli’, nata nel 1992 grazie al contributo della Banca di Roma e dal supporto dato dalla partita del cuore promossa dalla nazionale italiana cantanti, appare completamente rinnovata: una palazzina di tre piani con un ampio giardino che ospita 15 luminose camere doppie con bagno privato, dotate di frigorifero e tv, una grande cucina moderna e un grazioso spazio comune per i momenti di gioco e pranzo. Dopo quasi un anno di lavori la Casa riapre da oggi ai pazienti ematologici residenti lontano dai centri di cura e ai loro
familiari; obiettivo primario del progetto e’ migliorare la qualita’ di vita del malato. Come le altre 32 Case dell’Ail in Italia, la residenza Vanessa, nasce per essere uno spazio pensato dal punto di vista dei malato e delle loro famiglie. Una scelta, ha affermato la presidentessa della sezione di Roma dell’Ail, Maria Luisa Vigano, fatta senza discriminazioni di colore o passaporto, ma solo pensando ai malati. ”Sono felice di essere qui oggi all’apertura della Residenza Vanessa, un progetto dedicato ad una malata che ricordero’ per tutta la vita, una splendida ragazza che ha insegnato a vivere e a lottare”, ha commentato il presidente nazionale dell’Ail, Franco Mandelli. ”Bisogna ricordare – ha aggiunto – che questo progetto, senza la fatica e la bravura dei volontari, non esisterebbe”.


Articoli Correlati