Influenza A. Lazio, pronti 570 posti letto e percorsi ad hoc ospedali saranno forniti di ?ventilatori? e macchine ?Ecmo?

ROMA – Sono 570 (400 di area medica e 170 di area pediatrica) i posti letto nel Lazio attivati per far fronte all’emergenza pandemica dovuta alla diffusione del virus dell’influenza A. A prevederlo il Piano operativo messo a punto dalla Regione Lazio, che ha stabilito anche percorsi differenziati nei pronto soccorso degli ospedali, per i pazienti sospetti, area triage e sala di attesa apposita. Saranno coinvolti gli ospedali San Camillo, Umberto I, Gemelli e Bambino Gesu’. Questi ultimi tre in particolare, gia’ attrezzati per la rianimazione pediatrica, saranno potenziati per accogliere i bambini con complicanze dovute all’influenza. Il documento, poi, prevede anche l’utilizzo dei reparti appena ristrutturati del policlinico Tor Vergata. Agli ospedali saranno forniti nuovi ‘ventilatori’, strumenti per la respirazione meccanica nei casi di pazienti intubati, ma anche macchine ‘Ecmo’ per la circolazione extracorporea del sangue, che viene ossigenato in caso di insufficienza polmonare. Attraverso i medici di famiglia, inoltre, sara’ chiesto ai pazienti, nei casi non gravi, di non recarsi al pronto soccorso se non prima di aver effettuato uno screening di esami.


Articoli Correlati