Leucemia: esercizio fisico migliora qualit? di vita pazienti

NEW YORK – L’esercizio fisico puo’ aiutare i malati di leucemia. Anche se uno dei sintomi di questa malattia e’ proprio l’estremo affaticamento, chiedere ai pazienti di fare attivita’ fisica durante il trattamento potrebbe aiutarli a migliorare umore, resistenza e circolazione. Gli scienziati dell’Universita’ della North Carolina di Chapel Hill (Stati Uniti) hanno infatti scoperto che un po’ di esercizio riduce sensibilmente i sintomi della depressione ed affaticamento. "Abbiamo testato dei pazienti ammalati di leucemia ricoverati in ospedale per verificare l’effetto dell’esercizio fisico" ha spiegato Claudio Battaglini dell’UNC Lneberger Comprehensive Cancer Center, che ha condotto la ricerca pubblicata sulla rivista Integrative Cancer Therapies. "Nei pazienti che effettuavano esercizi di aerobica, stretching e resistenza, abbiamo trovato una diminuzione significativa dei sintomi della depressione". Anche l’affaticamento, la cardiocircolazione e la resistenza muscolare hanno  beneficiato del programma di allenamento. "Abbiamo dimostrato non solo che gli esercizi sono psicologicamente e fisicamente utili per i pazienti di leucemia" ha detto Battaglini, "ma anche che possono svolgere gli esercizi con successo anche in ospedale, nelle settimane successive all’intervento". Il nuovo programma di allenamento, chiamato Equal (Exercise and Quality of Life in Leukemia/Lymphoma Patients) e’ adesso entrato nella Fase 2 della sperimentazione. Se risultera’ essere utile anche con i pazienti affetti da leucemia acuta, sara’ impiegato in numerose cliniche degli Stati Uniti.


Articoli Correlati