Lombardia e Ucraina insieme per salute dei bambini

MILANO – Lombardia e Ucraina insieme in un progetto di cooperazione sanitaria, per dare ai piccoli dell’Est Europa un’eccellenza di cura in piu’. E’ il cuore di un gemellaggio siglato poche settimane fa dall’assessore lombardo alla sanita’ Luciano Bresciani, e da Patarina Yuschenko-Chumachenko, first lady dell’Ucraina e presidente della Fondazione umanitaria Ucraina 3000.    Protagonista di questa collaborazione, che interessa i settori dell’oncologia, della chirurgia maxillofacciale e di quella generale, e’ l’Ospedale del Bambino degli Spedali Civili di Brescia, che coordina diversi ospedali e progetti attivi sul territorio ucraino. Tra questi ci sono l’Ospedale nazionale pediatrico Okhmatdyt e altri 4 ospedali pediatrici (Mukachevo, Ivano-Frankivsk, Lviv e Rivne), insieme ai progetti ‘Hospital to Hospital’ e al Progetto Melo, che si occupa di interventi a
favore di bambini orfani o svantaggiati grazie al lavoro dell’associazione Licos onlus (Laboratorio italiano per la cooperazione allo sviluppo). ”La cooperazione sanitaria – ha ricordato Bresciani – e’ importante per la Lombardia. L’Ucraina ha anticipato la volonta’ della Regione di ampliare il network sanitario europeo con questa proposta di gemellaggio, cui volentieri aderiamo. Sono certo che questo sara’ solo il primo passo di una lunga collaborazione che unira’ i nostri popoli”.


Articoli Correlati