Medicina: Molinette, avviata innovativa terapia oncologica

TORINO – Una innovativa terapia oncologica e’ stata utilizzata questa mattina per la prima volta all’ospedale Molinette, secondo ospedale a disporne in Piemonte dopo Novara e tra i pochi in Italia. Si tratta della Iort, radioterapia intraoperatoria, che permette l’irradiazione diretta e localizzata del tumore durante l’intervento chirurgico.
Tra le modalita’ radioterapiche con il miglior indice di successo, la Iort riduce l’impatto rispetto al trattamento tradizionale. Viene utilizzata per la cura di molti tumori, tra cui di utero e mammella, del polmone, del retto, del sistema nervoso centrale e della prostata. Essendo effettuata in dose singola ed elevata nel corso dell’intervento chirurgico, in cui il fascio di radiazioni converge direttamente sul tessuto malato, protegge i tessuti sani circostanti. In alcuni casi e’ l’unico trattamento necessario ed evita al paziente le sedute radiologiche tradizionali per via transcutanea. Quando sono indispensabili altre cure radiologiche, comunque, riduce la tossicita’ a causa del minor numero di sedute necessarie e migliora la sopravvivenza del paziente.
Il progetto, finanziato con un milione e mezzo di euro dalla Compagnia di San Paolo, ha come responsabili il professor Umberto Ricardi, direttore di Radioterapia, e il professor Antonio Mussa, direttore del dipartimento Oncologico.


Articoli Correlati