Minori. Parlamento UE: si? a stili vita sani per prevenire tumori

 ROMA – E’ necessario intraprendere iniziative volte a prevenire il cancro, attraverso la riduzione
dell’esposizione professionale e ambientale agli agenti cancerogeni e la promozione di stili di vita sani, in particolare per quanto riguarda i principali fattori di rischio (come l’alcol, il tabacco, l’obesita’, un’alimentazione poco sana e la scarsa attivita’ fisica), attribuendo "un’attenzione particolare" ai bambini e agli adolescenti. Lo si legge in un passaggio della
risoluzione che il Parlamento europeo, con 621 voti favorevoli, 10 contrari e 6 astensioni, ha adottato per invitare la Commissione, il Consiglio e gli Stati membri a prendere "i provvedimenti necessari" sulla prevenzione, la diagnosi precoce e la diagnosi e il trattamento, comprese le cure palliative per ridurre l’aumento "altrimenti troppo significativo" dell’incidenza del cancro nel vecchio continente. Sul sito del Parlamento Ue si ricorda che, nel 2006, sono stati diagnosticati circa 2,3 milioni di nuovi casi di cancro mentre nell’Ue ci sono piu’ di 1 milione di morti, soprattutto a causa di tumori del polmone, del colon e del seno. Di fatto, secondo stime dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Airc), un europeo su tre ha nella vita una diagnosi di cancro, e uno su quattro muore di tale malattia.


Articoli Correlati