Nanoparticelle intelligenti in grado di colpire direttamente il tumore senza danneggiare gli organi

MERCOGLIANO – Nascono le nanoparticelle intelligenti con estratti di uva, in grado di colpire direttamente il tumore senza danneggiare gli organi vitali Iaffaioli : “Sono responsive al microambiente tumorale e rilasciano il farmaco in maniera controllata come un nano – robot” Conferenza Stampa – Martedì 19 Luglio – ore 11 e 30 – Centro di Ricerche di Mercogliano ( AV).
Nanoparticelle intelligenti a base di Acido Ialuronico in grado di colpire direttamente il tumore senza danneggiare gli organi, sono state progettate e brevettate dal team del Professore Rosario Vincenzo Iaffaioli, primario di oncologia presso l’Istituto per lo Studio e la Cura dei Tumori G. Pascale di Napoli. “Queste nanoparticelle deputate alla veicolazione di chemioterapici e sostanze naturali antiossidanti ad azione chemiopreventiva ed antitumorale – ha affermato Iaffaioli – sono dei vettori non virali, non tossici per l’organismo, biodegradabili e dotati di intelligenza: come dimostrato da studi preliminari in vitro e su modelli animali, le nanoparticelle cariche di farmaco si accumulano in maniera massiva nel tumore risparmiando altri organi vitali come il cuore, i polmoni, il midollo osseo che sono, invece, targets collaterali dei più comuni farmaci utilizzati routinariamente in clinica”. L’obiettivo è salvaguardare la qualità della vita dei malati ma non solo .
“Le Nanoparticelle, grazie alle attività di ricerca svoltesi presso il Centro di Ricerche CROM di Mercogliano – ha continuato Iaffaioli, vice Presidente ASMO – sono state opportunamente ingegnerizzate per essere resistenti e responsive, al microambiente tumorale e rilasciare il farmaco in maniera controllata come un nano-robot che, solo conseguentemente a particolari stimoli, svolge la sua attività di killer delle cellule tumorali. Una sorta di bombe intelligenti pronte ad arrivare sul luogo e a colpire con la dovuta precisione senza danneggiare la parte sana”. Ma si guarda già al futuro senza porre limiti alla speranza.

Fonte: casertanews.it – data 16.7


Articoli Correlati