Napolitano, grazie volontari e ricercatori, Italia che amiamo

ROMA – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ringrazia l?esercito di volontari, donatori e ricercatori che ogni giorno si impegnano contro la ?malattia piu? antica e piu? crudele? per aiutare chi soffre. ?Questa e? l?Italia generosa – sottolinea – l?Italia che amiamo?. In occasione della cerimonia per la Giornata nazionale del cancro, il Capo dello Stato guarda con favore alla sinergia che si e? creata in Italia tra pubblico e privato ?come condizione di positivo sviluppo e di concreto approdo in un impegno comune?. E, a proposito del privato, Napolitano ringrazia in particolare l?Associazione nazionale italiana per la ricerca sul cancro ?per la sua eccezionale capacita? di iniziativa e di mobilitazione dovuta anche alla dedizione e all?autorita? di Umberto Veronesi?. Ma il presidente della Repubblica si rivolge anche ?alla pluralita? di presenze e di soggetti che contribuiscono a suscitare il sostegno dei cittadini che portano avanti una massa cospicua di interventi diretti rivolti in modo particolare alle persone?. ?A tutti dunque – prosegue Napolitano – il piu? vivo plauso e ringraziamento: ai volontari, ai donatori piccoli e grandi, per decine di milioni di euro in un anno, ai ricercatori, ai medici e ai loro collaboratori, ai ?buoni? operatori dell?informazione e a quei giovani che porteranno dovunque il messaggio di questa Associazione e di questa giornata?.  ?Questa – conclude il Capo dello Stato –  e? davvero l?Italia generosa che amiamo, l?Italia consapevole, moralmente e civilmente sensibile e impegnata che vogliamo veder crescere?.


Articoli Correlati