Nasce sportello informativo per pazienti oncologici

PISA – Saranno i volontari della Lilt-Lega italiana per la lotta contro i tumori a gestire il nuovo punto di accoglienza che è stato inaugurato oggi all’ospedale Santa Chiara di Pisa, al primo piano della Clinica di radioterapia dell’Aoup diretta da Carlo Greco. Il nome scelto, non a caso, è ‘Comunicare’, a sottolineare il valore della presa in carico e della cura, anche solamente per gli aspetti legati alla comunicazione e all’informazione. Testimonial d’eccezione Paolo Brosio. E infatti – si legge in una nota dell’Aoup – di questo si occuperanno i volontari che accoglieranno i visitatori dietro il banco posto all’ingresso del primo piano della clinica. Forniranno indicazioni e piantine dell’ospedale sull’ubicazione dei vari reparti o del centro distribuzione farmaci; accompagneranno a effettuare gli esami diagnostici i pazienti deambulanti che lo desiderino; forniranno la modulistica per richiedere ausilii di tipo sanitario; forniranno informazioni sui Patronati per le pratiche di riconoscimento diinvalidità, e sui contatti con l’equipe dei consulenti filosofici, psicologici e psichiatrici. Inoltre organizzeranno il trasporto a domicilio dei pazienti sottoposti a radioterapia, li informeranno sul progetto di musicoterapia con l’Accademia musicale ‘Strata’ e forniranno il servizio di ascolto ‘Un amico con cui parlare’ per pazienti ricoverati che provengono da lontano. Lo sportello funzionerà il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 8 alle 12. La Radioterapia dell’Aoup non è nuova a questo tipo di iniziative. Ha intrapreso infatti, da almeno 6 anni, un percorso di umanizzazione pon o il paziente oncologico e i suoi bisogni anche di tipo psicologico al centro del percorso assistenziale, grazie al sottoprogetto ‘Umanizzazione dell’assistenza al paziente oncologico’, ideato nell’ambito del progetto aziendale Hph-Ospedali che promuovono la salute.


Articoli Correlati