Neoplasie muscolo-scheletriche, carbonio e titanio per tornare a fare sport

MILANO – Contro i tumori del sistema muscolo-scheletrico e a favore della cura dell’apparato locomotore, per restituire ai pazienti una buona qualit? di vita: all’Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano ? entrata in funzione una nuova Unit? operativa di Oncologia ortopedica e ricostruttiva del rachide. Diretta da Alessandro Luzzati, tra i primi nel 1992 a iniziare questo tipo di chirurgia, la nuova struttura ? specializzata nella chirurgia delle patologie neoplastiche dell’apparato muscolo-scheletrico – bacino, arti, colonna vertebrale – e si rivolge a pazienti affetti da tumori ossei, sia primitivi che metastatici, dall’et? pediatrica a quella adulta. Questo tipo di neoplasie, spiegano gli esperti, interessano ossa indispensabili per la postura eretta: per questo l’asportazione richiede non solo complessi interventi demolitivi, ma soprattutto sofisticate tecniche ricostruttive. ?La forza e la qualit? di questa divisione – sottolinea Luzzati – ? data anche dalla stretta collaborazione con l’Istituto nazionale dei tumori di Milano, del quale siamo consulenti per la patologia oncologica-ortopedica. Tale collaborazione ci ha portato negli anni ad eseguire degli interventi in equipe polispecialistica allargata (chirurgo ortopedico, toracico, plastico, addominale, vascolare) unici in Italia". L’obiettivo, spiega Luzzati, ? offrire al paziente, oltre alla guarigione dalla patologia, una funzione motoria che consenta una buona qualit? di vita. Tra le tecniche utilizzate, ricostruzioni in carbonio e titanio che spesso consentono al paziente la ripresa dell’attivit? sportiva dopo l’asportazione di una o più vertebre affette da tumore.


Articoli Correlati