Nuova tecnica scintigrafia accelera risultati

SYDNEY – Ricercatori australiani hanno sviluppato una tecnica di scintigrafia per i pazienti di cancro che puo’ ridurre di mesi il tempo necessario per accertare se un certo trattamento e’ efficace o meno. La tecnica, sperimentata con successo presso il Centro Peter McCallum per il cancro di Sydney, usa una combinazione di scanner ad alta tecnologia e un nuovo tipo di tracciante, finora non usato nel trattamento dei tumori. Il tracciante radioattivo detto Flt (18F-3′-deoxy-3′-fluoro-l-thymidine), iniettato nei pazienti, aderisce temporaneamente alle cellule che si dividono rapidamente, per evidenziarle durante la scintigrafia. Cinque pazienti di cancro ai polmoni hanno preso parte alla sperimentazione iniziale, durante la quale sono state eseguite scintigrafie per oltre un anno. Dopo i risultati incoraggianti ottenuti, vi sara’ uno studio piu’ ampio su 20 pazienti. ”La tecnica puo’ rivoluzionare la maniera di combattere i tumori, poiche’ fornisce informazioni vitali sul loro tasso di crescita in poche settimane”, spiega la radioterapista del Centro, Sarah Everitt. ”Prima di questo studio si poteva sapere solo dopo mesi se il tumore rispondeva al trattamento. Ora, in
caso negativo, sara’ possibile intervenire tempestivamente, e formulare trattamenti su misura per ciascun paziente, potenziare le terapie che si mostrano efficaci, oppure cambiare corso”.


Articoli Correlati