Nuove cure per i bambini

Grazie a Gold for Kids, tutti possiamo sostenere terapie innovative e più efficaci per i piccoli che si ammalano di tumore.

È dal 2014 che la Fondazione Umberto Veronesi, grazie al progetto Gold for Kids, si prende cura dei bambini malati di tumore. E lo fa sostenendo studi clinici sui piccoli pazienti condotti secondo i migliori standard internazionali. Nei primi tre anni sono stati così raccolti oltre 1 milione e mezzo di euro.

Nel 2016, per esempio, i fondi ottenuti sono stati destinati a tre protocolli clinici per i tumori del cervello, i più diffusi in età pediatrica dopo le leucemie, e più difficili da curare.

Per quest’anno, invece, Gold for Kids ha deciso di sostenere le cure per i sarcomi delle ossa e delle parti molli, neoplasie che colpiscono soprattutto gli adolescenti.

I sarcomi dell’osso, per dare un’idea, rappresentano il 5 per cento di tutti i tumori nei primi due decenni di vita (raramente insorgono sotto i dieci anni di età): si tratta dell’osteosarcoma, più frequente, e il sarcoma di Ewing (dal nome del medico che lo descrisse per la prima volta nel 1921).

Oggi, rispetto agli anni 80, i ragazzi colpiti vivono più a lungo, e anche le cure sono migliorate; nel caso del sarcoma di Ewing, tuttavia, la prognosi varia molto secondo la sede di insorgenza del tumore e il suo stadio al momento della diagnosi (nei casi più gravi, la sopravvivenza è intorno al 30 per cento). L’ostesarcoma (100 nuove diagnosi l’anno in Italia) è però la forma più diffusa, l’80 per cento dei casi, e anche quella a più alto grado di malignità.

Per questo è importante puntare su cure innovative e più efficaci, così da aumentare le possibilità di guarigione. Lavorando in sinergia con Aieop (Associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica), i fondi permettono di avviare protocolli di cura nei reparti di oncologia in tutta Italia.

Nel 2017 i centri scelti da Gold for Kids per gli studi clinici su sarcomi ossei sono a Torino: il Centro Aieop di oncoematologia pediatrica, con 130 pazienti all’anno per 5 anni; e l’ospedale Regina Margherita, con 30 pazienti per due anni.

Tutti possono sostenere il progetto Gold for Kids tramite sms solidale, dal 3 febbraio al 31 marzo, donando 2 euro da cellulare oppure 2 o 5 euro da rete fissa, chiamando il numero 45540.

Nei giorni 25 e 26 marzo invece vi sarà la prima attività di piazza di Fondazione: sarà possibile contribuire acquistando, nelle principali piazze italiane, una confezione di matite, il cui ricavato permetterà di finanziare medici e ricercatori che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura dei tumori dei bambini.

www.fondazioneveronesi.it

panorama.it  30.1.17


Articoli Correlati