Il Melanoma cutaneo? 1000 studenti astigiani adesso ne sanno di più.

ASTI – Nella sessione scolastica appena terminata gli alunni coinvolti sono stati un migliaio: alle classi quarte di diciassette istituti superiori di Asti e provincia è stato spiegato cos’è il melanoma cutaneo, i fattori di rischio e l’importanza della diagnosi precoce.
Dopo le vacanze estive, il personale della Dermatologia del Massaia ricomincerà con nuove uscite informative sulla prevenzione: la Fondazione CRAT ha infatti confermato, anche per l’anno scolastico 2011/2012, il contributo al progetto dell’Asl AT. A essere nuovamente coinvolte, così come accaduto negli ultimi undici anni, saranno le classi quarte. “Durante questo lungo periodo di tempo – sottolinea il primario Giovanni Roncarolo – abbiamo potuto constatare come l’informazione diffusa nelle scuole sia di fondamentale importanza per sensibilizzare e coinvolgere la popolazione nella prevenzione delle formazioni di tumori cutanei e, più in generale, nella tutela della salute”.
Il progetto di prevenzione rivolto alle scuole superiori prevede una lezione informativa, tenuta da un medico e un infermiere di Dermatologia, e la distribuzione del libretto “C’era una volta un neo che cresceva…” realizzato nell’ambito del progetto ideato dall’Asl e sostenuto dalla Fondazione CRAT.
In reparto intanto, qualora necessario, è possibile seguire l’andamento delle lesioni melanocitarie attraverso un accertamento, successivo alla prima visita, denominato O.D.E. (osservazione dermatologica in epiluminescenza). Viene utilizzata un’apparecchiatura che consente il controllo e la comparazione, a distanza di tempo, delle lesioni, fotografate e immagazzinate a computer come immagini.
“Nel 2010, nella nostra struttura – indica Roncarolo – gli interventi per l’asportazione di neoplasie cutanee sono stati un migliaio, di cui 242 svolti in regime di day surgery. Si tratta di un dato in aumento, dovuto anche alle azioni attuate sul territorio a sostegno della prevenzione e della diagnosi precoce”.

Fonte:   gazzettadasti.it
Data:   6.7.11

 


Articoli Correlati