Oncologia del Civico Lezioni di karate per i bambini malati

PALERMO – Iniziativa per venti piccoli ricoverati grazie al corso gratuito organizzato dalla Associazione siciliana per la lotta alle leucemie ai tumori infantili

di GRAZIA LA PAGLIA

Sono venti, in tutto, i piccoli pazienti in off-therapy che da giovedì pomeriggio combattono contro gravi malattie non solo in ospedale ma anche in palestra, imparando una nuova disciplina: il karate.

Tutto ciò è possibile grazie ad un corso gratuito offerto dall’Associazione siciliana per la lotta contro le leucemie e i tumori Infantili,onlus in sinergia con l’associazione Kids Kicking Cancer Italia Onlus (KKC) che già da un mese, per due giorni a settimana, propone attività marziali ai bambini in ospedale che non sono, al momento, sottoposti a chemioterapie o radioterapie. Adesso, però, si esce e si fa karate in una vera e propria palestra.

Il progetto ha come obiettivo quello di aiutare i piccoli pazienti del reparto di oncologia pediatrica del Civico (e che al momento non sono sottoposti a trattamenti chemioterapici o radioterapici) ad affrontare meglio la lotta al tumore attraverso l’insegnamento della tecnica e della filosofia delle arti marziali. Altro obiettivo, non secondario, è quello di migliorare il loro sviluppo psico-fisico.

Le lezioni si terranno due volte a settimana per quattro mesi nella palestra Sprint e sono rivolte a pazienti tra i 6 e i 20 anni. A fine progetto, un evento finale premierà i piccoli con un attestato che ricorderà il loro impegno e l’esperienza trascorsa insieme.

L’iniziativa, unica in Italia, è al suo terzo anno di vita. Lanciata nel 2012, fu riproposta nel 2013 visto l’elevato numero di richieste. E anche quest’anno l’appuntamento con il karate, per i piccoli pazienti del Civico, non si è fatto attendere. 


Articoli Correlati