Operato bimbo on epilessia resistente ai farmaci. Al Bambino Gesu? intervento anche su piccolo di 15 mesi con grave tumore cerebrale

ROMA – Operato con successo all’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma un bimbo di 7 anni affetto da molto tempo da una devastante sindrome epilettica resistente ai farmaci. L’intervento, che ha visto impegnate le equipe neurologiche e neurochirurgiche dell’ospedale capitolino insieme a esperti francesi – spiega il Bambino Gesu’ in una nota – e’ consistito nella ‘disconnessione’ dell’emisfero cerebrale compromesso dalla patologia, senza rimuoverlo. L’operazione, durata circa due ore, si e’ svolta senza complicazioni e ha mostrato risultati eccellenti. A poche ore dal primo intervento, e’ stato poi operato con successo un bambino di 15 mesi colpito da una grave forma tumorale localizzata nei ventricoli cerebrali, che aveva determinato un ridotto accrescimento somatico, un incremento cronico della pressione intracranica e una grave alterazione delle funzioni visive (fino alla quasi totale cecita’). Il bambino, che gia’ a poche ore dall’intervento aveva cominciato a mostrare qualche risposta agli stimoli luminosi, dopo 24 ore iniziava a  riconoscere i volti dei genitori. Il progressivo potenziamento delle risorse neurochirurgiche dell’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ si estendera’ a tutti gli ambiti di patologia, da quello traumatologico a quello dismorfologico, all’idrocefalo, alle patologie oncologiche ed epilettiche. Due interventi neurochirurgici per la risoluzione di patologie gravi – conclude il comunicato – sono i primi risultati concreti della collaborazione attivata dall’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ con uno dei piu’ accreditati esperti mondiali del settore: Olivier Delalande, neurochirurgo pediatra della ‘Fondation A. Rothshild’ di Parigi.


Articoli Correlati