Ospedale Delta, 2^ corso cura metastasi epatiche

FERRARA – Da lunedi? 21 a mercoledi? 23 aprile l?Ospedale del Delta di Lagosanto di Ferrara ospitera? il secondo corso internazionale di terapia delle lesioni tumorali del fegato mediante chemioembolizzazione con microsfere a rilascio di farmaco. Il corso, unico nel suo genere in Europa, vede la partecipazione di 11 medici tra italiani e stranieri con una nutrita rappresentanza finlandese delle Universita? di Helsinki e di Tampere. L?iniziativa – spiega una nota – si colloca nel percorso che ha portato il Dipartimento di diagnostica per immagini dell?Ausl di Ferrara, diretto da Giorgio Benea, ad essere una struttura d?eccellenza unica in Italia, per le terapie locoregionali dei tumori, e riconosciuto punto di riferimento a livello internazionale, come testimoniano gli inviti ai piu? importanti congressi del mondo. Il corso, organizzato da Camillo Aliberti, responsabile della Struttura semplice dipartimentale di radiologia oncologica diagnostica ed enterventistica, si articola in tre giornate. La prima, teorica, dedicata a nozioni di chemioterapia, di diagnostica e di tecnica interventistica delle lesioni epatiche, sino alla descrizione dell?esperienza dell?Ospedale del Delta in questo tipo di trattamento. La seconda e? dedicata alla didattica pratica interattiva con valutazione on site del quadro patologico, delle procedure di governo del dolore ed esecuzione in sala angiografica di cinque procedure di terapia loco regionale, seguite da discussione collegiale con analisi ragionata delle procedure eseguite. Terza e ultima giornata dedicata, infine, alla analisi dei risultati con la valutazione in sala Tomografia computerizzata ed in sala Risonanza magnetica degli effetti delle chemioembolizzazioni. La Faculty e? composta dal prof. Giorgio Benea, direttore del Dipartimento di radiologia clinica diagnostica ed interventistica e di Medicina di laboratorio della Ausl di Ferrara, dal prof. Giorgio Lelli, direttore della S.C. di Oncologia dell?Azienda ospedaliera universitaria di Ferrara e dai medici Camillo Aliberti, Massimo Tilli, Ivan Marri. La chemiombolizzazione locoregionale delle metastasi del fegato da tumore del colon e? una procedura che viene effettuata in regime di ricovero (tre giorni), in anestesia locale o sedazione profonda in sala angiografica. La tecnica d?intervento prevede l?accesso da un?arteria periferica, di norma quella del femore, il cateterismo dell?arteria epatica e la successiva infusione di microsfere che rilasciano in modo graduale il farmaco chemioterapico.


Articoli Correlati