Padre dona fegato a figlio, 5000 euro da giunta comunale

SAN GIORGIO A CREMANO (Napoli) – Donera’ parte del suo fegato al figlioletto Francesco (nome di fantasia) di un anno e mezzo affetto da epatoblastoma, una forma di tumore al fegato. Ma l’imbianchino di San Giorgio a Cremano (Napoli) non sara’ solo: il Comune ha infatti stanziato 5000 euro per il sostentamento della famiglia durante la sua convalescenza. E cosi’ l’imbianchino saltuario della cittadina vesuviana potra’ trasferirsi nei prossimi giorni a Palermo insieme al piccolo per gli ultimi accertamenti prima dell’intervento chirurgico. Ad aiutare la famiglia, pensera’ infatti l’Amministrazione del comune di circa 60mila abitanti alle porte di Napoli: questa mattina e’ stata infatti approvata in giunta la concessione di un contributo straordinario di cinquemila euro che servira’ al sostentamento della famiglia nei quattro mesi successivi all’intervento. Francesco ha solo un anno e mezzo ed e’ gravemente malato. La diagnosi, effettuata a maggio dai medici dell’ospedale
‘Santobono-Pausillipon’ di Napoli, non lasciava molti margini di speranza: un epatoblastoma (neoplasia che interessa il fegato, piu’ comune nell’infanzia, ndr.) e la necessita’ di un trapianto urgente. Dopo trasfusioni di sangue e un ciclo di chemioterapia, il bambino viene indirizzato ad un centro di alta specializzazione a Palermo per il trapianto. La lista d’attesa, pero’, e’ lunga e non c’e’ molto tempo da perdere. Ecco che il padre viene riconosciuto come possibile donatore di un pezzo del suo fegato, ma c’e’ un problema: l’uomo non ha un lavoro stabile, si arrangia a svolgere il mestiere di imbianchino e, non potendo lavorare nei mesi successivi all’intervento chirurgico, non saprebbe come sfamare la sua famiglia. Scatta allora una gara di solidarieta’. Per tutta l’estate il vicesindaco Giorgio Zinno, l’assessore alle Politiche Sociali Luciana Cautela e i dipendenti dell’ufficio assistenza sociale studiano le modalita’ operative per sostenere la famiglia del bambino. E questa mattina la notizia tanto attesa e in grado di segnare una svolta: la giunta, presieduta dal sindaco Domenico Giorgiano, nel corso di una seduta straordinaria approva la concessione di un contributo straordinario di cinquemila euro (diviso in due tranche) che servira’ al sostentamento della famiglia di Francesco nei quattro mesi successivi al delicato intervento chirurgico. A breve, padre e figlio partiranno in aereo per l’ospedale di Palermo, dove una equipe medica specializzata eseguira’ gli ultimi accertamenti di rito in vista dell’operazione. ”Non potevamo restare indifferenti davanti alla terribile e commovente vicenda che intreccia la malattia di un bambino di appena un anno e mezzo e il coraggio di suo padre ? afferma Giorgiano -. Una citta’ che vuole diventare piu’ giusta deve venire innanzitutto incontro alle esigenze dei suoi cittadini
piu’ deboli ed e’ per questo che, con grande senso di responsabilita’, il primo cittadino e numerosi assessori sono tornati dalle ferie appositamente per votare il provvedimento”. In citta’ ora e’ iniziato il conto alla rovescia per ridare la speranza e il sorriso al piccolo Francesco.


Articoli Correlati