Patch Adams: l?inventore della clownterapia chiude la Festa del Volontariato

Riempie stanze di palloncini e vasche da bagno di tagliatelle. Il tutto per strappare un sorriso e per instaurare un contatto spirituale con un paziente. E? Patch Adams, l?inventore della clownterapia e guest star di questa edizione della Festa del Volontariato. Oggi il medico del sorriso per antonomasia arriver? ad Aosta con ?Milano 25? il taxi guidato dalla singolare Caterina, conosciuto in tutta Italia per l?opera benefica che svolge per 365 giorni all?anno a Firenze e in collaborazione con molte fondazioni benefiche. Il fondatore della concezione in base alla quale ?il vero scopo del medico non ? curare le malattie, ma prendersi cura del malato?, un approccio che ha stravolto alcuni dei concetti cardine della medicina occidentale moderna, visiter? il Reparto di Pediatria dell?Ospedale Beauregard di Saint-Cristophe e la Casa di Riposo J.B Festaz e alle ore 21 sara’protagonista insieme a Milano 25 sul palco del Teatro Giacosa per l?intervista collettiva ?Con il sorriso si pu??? nella quale i due personaggi racconteranno le loro storie, affascinanti, curiose ma soprattutto ricche di umanit? e sorrisi. Patch Adams, personaggio rivoluzionario, ha fatto il giro del mondo portando ovunque la sua terapia olistica molto particolare: quella del sorriso, nota come clownterapia. Dalla sua vita e autobiografia ? stato tratto il film omonimo. Il suo ruolo ? stato interpretato da un brillante Robin Williams, che ne romanza la vita, pur rispettando in buona parte episodi realmente accaduti. I suoi seguaci, ormai migliaia in tutto il globo terrestre, operano in contesti di disagio sociale o fisico, quali ospedali, case di riposo, case famiglia, orfanotrofi, centri diurni, centri di accoglienza ecc.Nel 1993 ha scritto un libro sul suo lavoro di medico, nel quale spiegava le ragioni delle strane prescrizioni ispirate allo humour e i motivi che lo spingevano a travestirsi da gorilla, a riempire una stanza di palloncini o una vasca da bagno di tagliatelle per strappare un sorriso, per instaurare un contatto spirituale con un paziente, o semplicemente per donargli un momento di piacere. Patch Adams continua a girare il mondo e ad insegnare il suo approccio alla malattia impiegando metodi non convenzionali e strambe sorprese per alleviare l’ansia dei pazienti e agevolare la loro guarigione e continua a sostenere che la compassione, il coinvolgimento e l’empatia sono di aiuto ai medici quanto i medicinali innovativi e i progressi tecnologici ?Milano 25?, ? un taxi noto per l?opera benefica che svolge per 365 giorni all?anno a Firenze e in collaborazione con molte fondazioni benefiche prime tra tutte la Fondazione ?Tommasino Bacciotti? e l?ospedale Meyer . L?attivit? benefica di Caterina legata ai bambini, ha inizio 4 anni fa, in seguito ad un incontro casuale sul suo taxi con i coniugi Bacciotti che, dopo la scomparsa  del figlio per un tumore celebrale avevano dato vita ad una fondazione benefica per la cura, lo studio e l?assistenza sui tumori pediatrici. Caterina, che aveva alle spalle la morte del marito taxista proprio a causa di un tumore, inizi? così ad effettuare corse gratuite a favore dei familiari di bambini malati di tumore. Tre anni più tardi nasce il progetto ?taxi per amico?, che vede coinvolti tutti i tassisti fiorentini in corse gratuite a favore di bambini e di anziani. Nella storia di Milano 25 altro incontro importante ? stato quello con Patch Adams. Caterina ha accolto l?invito del medico a seguirlo in Russia, dove Adams da più di 20 anni opera in ospedali pediatrici, orfanotrofi, asili.


Articoli Correlati