Paura delle siringhe? Basta un poco di zucchero?

ROMA – Basta un poco di zucchero e anche la puntura va giu’, oltre che la pillola. Le buone notizie, per quei bambini che temono le siringhe, arrivano da uno studio internazionale, pubblicato sulla rivista scientifica "Archives of Disease in Childhood". La ricerca confronta i dati di 14 studi svolti su circa 1000 bambini con meno di un anno di eta’, per un totale di 1600 iniezioni. In tutti gli studi, appena prima dell’iniezione di una vaccinazione, ai bambini veniva data da bere, a caso, della semplice acqua oppure una soluzione zuccherata o, ancora, nulla. In ben 13 degli studi analizzati, i ricercatori hanno riscontrato un pianto piu’ breve e meno intenso nei bambini che avevano assunto la bevanda zuccherata. Non si e’ trattato, pero’, solo di una questione di pianto: gli studi hanno preso in esame anche una serie di "indici di dolore", come le espressioni facciali, il ritmo della respirazione, il battito cardiaco, i movimenti di braccia e gamba. E anche in questo caso i bambini che avevano assunto lo zucchero mostravano indici di dolore inferiore agli altri. Secondo quanto rivela lo studio, quindi, potrebbe essere utile somministrare lo zucchero a ogni bambino prima di una iniezione, per esempio in caso di somministrazione di vaccini, (o di un’altra pratica medica dolorosa per i piu’ piccoli), per non stressarli ulteriormente e aiutarli anche a superare l’eventuale timore verso il medico. Gli stessi ricercatori ritengono che per ottenere l’effetto antidolorifico sia sufficiente mezzo cucchiaino da te’ di soluzione zuccherata.


Articoli Correlati