Pochi fondi a ricerca e assistenza per i tumori pediatrici

ROMA – Nonostante il numero dei casi sia in aumento, diminuiscono i fondi per la ricerca nel campo dei tumori pediatrici. L’allarme e’ stato lanciato durante il convegno organizzato dall’associazione dei genitori (Fiagop) in collaborazione con quella degli ematologi e oncologi (Aieop) in corso a Roma in occasione della IX Giornata Mondiale contro il cancro infantile.

“I fondi per la ricerca stanno diminu o – afferma Pasquale Tulimiero, presidente Fiagop – e proprio per quei tumori in cui ci sono piu’ difficolta’ nelle cure. A questo si aggiunge il problema di dover pagare le assicurazioni per i protocolli di assistenza, che hanno costi altissimi, e il fatto che i Drg pediatrici vengono rimborsati molto meno rispetto a quelli degli adulti. Se no si interviene diminuira’ l’eccellenza italiana nella ricerca e nell’assistenza”.

La preoccupazione e’ condivisa da Fulvio Porta, presidente Aiop: “Tutti i protocolli di terapia devono avere una assicurazione per il paziente a carico dell’ospedale – spiega – e questo sottrae molte risorse. Inoltre dal punto di vista della ricerca e’ molto difficile attrarre fondi per i tumori pediatrici, perche’ sono numericamente molto inferiori rispetto a quelli degli adulti. Deve esserci un intervento da parte del Ministero per aiutarci”. Secondo le cifre presentate da Porta solo per i protocolli di terapia la spesa globale e’ un milione di euro l’anno, mentre per far partire una sperimentazione un ospedale ha bisogno di almeno 350mila euro l’anno.


Articoli Correlati