Progetto per assistenza domiciliare oncologici

MACERATA – Un nuovo progetto di assistenza domiciliare che consente ai pazienti oncologici di avere le cure mediche in casa e di usufruire di assistenza sociale e psicologica con l’intervento di specialisti e assistenti sociali che diano sostegno anche alle loro famiglie. L’iniziativa e’ stata illustrata in una conferenza stampa a Macerata. Il progetto, che nasce dalla collaborazione fra la Provincia, l’Associazione oncologica maceratese, l’Asur 9 e il reparto di oncologia dell’ospedale di Macerata, viene praticato in via sperimentale gia’ da otto mesi, e ha riguardato 26 pazienti, con accesso alle loro abitazioni una volta alla settimana. L’assistenza domiciliare non riguarda i malati terminali, ma soprattutto quanti hanno difficolta’ a recarsi in ospedale, come anziani, disabili, persone afflitte da malattie muscolo-scheletriche; oggi, le terapie orali sono sempre piu’ diffuse e sono gli specialisti – cardiologo e radiologo inclusi – che possono operare nelle abitazioni dei pazienti. ”Per realizzare il progetto – ha detto il presidente della Provincia Giulio Silenzi – l’ente ha stanziato 170.000 euro, che costituiscono le prime due annualita’ destinate all’Associazione oncologica maceratese. La somma e’ il ricavato dagli utili che la Provincia riceve dalla Acom, la societa’ di Montecosaro che opera nel settore farmacologico e della radioterapia oncologica”


Articoli Correlati