Ravenna, solidarieta?: accolti 22 bambini bielorussi

RAVENNA – Lunedì 25 giugno arriveranno a Ravenna 22 bambini provenienti da Chernobyl  in Bielorussia, che saranno ospiti di famiglie ravennati per circa sei settimane.
Si tratta di un progetto di accoglienza internazionale in collaborazione con Anpas dell?Emilia Romagna (Associazione Nazionale pubbliche assistenze).
Si tratta oramai di una iniziativa giunta al decimo anno, volta ad offrire loro un?opportunit? per migliorare la loro salute. Durante il soggiorno infatti i bambini vengono sottoposti a controlli pediatrici specifici, per verificare e prevenire l’insorgenza di patologie legate al disastro ambientale di Chernobyl.
Per la salute di questi bambini trascorrere un mese in Italia ? fondamentale: i dati scientifici a disposizione dimostrano infatti che dopo un soggiorno di almeno trenta giorni in Italia i bambini perdono dal 30 al 50 per cento del cesio-137 assorbito (il radionuclide più presente nell’organismo dei bambini contaminati) riducendo così la possibilit? di ammalarsi di tumori, leucemia ed altre patologie collegabili alle conseguenze della radioattivit?.
I bambini saranno ricevuti dalle famiglie e dall?assessore Susanna Tassinari allo chalet dei giardini pubblici di Ravenna.


Articoli Correlati