Ricerca: 2008 record Ist.Tumori Milano in qualita? studi

MILANO – Il 2008 e’ stato un anno record per l’Istituto nazionale dei tumori (Int) di Milano, che rispetto all’anno precedente ha portato al 150% la qualita’ globale della sua produzione scientifica, misurata con l’impact factor (If). Un notevole balzo in avanti raggiunto nonostante una riduzione dei finanziamenti dal Ministero della Salute, secondo quanto riportato oggi dall’Istituto in una conferenza per presentare i risultati dell’ultimo anno di attivita’ scientifica. ”Abbiamo 48 ricercatori strutturati? ha detto il presidente uscente dell’Int Carlo Borsani ?e un totale di 300 scienziati. E il nostro impact factor e’ stato talmente grande che neanche gli istituti con piu’ ricercatori di noi hanno ottenuto un risultato simile nello stesso periodo”. Il 2008, ha aggiunto il direttore scientifico Marco Pierotti, ”ha visto il conseguimento di 2.250 punti di If: erano stati 1.503 nel 2007 e 1.686 nel 2006. Un dato che andrebbe pero’ meglio misurato su una cadenza triennale, da cui meglio si evidenzia l’alto livello e la continuita’ della nostra ricerca: nel triennio 2006-2008 la media e’ stata di 1.813 punti di If contro i 1.583 del triennio 2005-2007”. Accanto ai minori fondi ministeriali, sono perocresciuti all’Int i finanziamenti privati e pubblici, passati da 6,85 a 8,64 milioni di euro. Sono cresciuti anche gli studi clinici spontanei, quelli cioe’ promossi dai ricercatori senza essere sponsorizzati dall’industria farmaceutica, che sono passati dal 18% al 32% del totale delle? sperimentazioni attivate. ”I cittadini possono essere orgogliosi di quanto l’Int fa e di quanto fa la Regione per sostenere questa eccellenza? ha concluso il presidente della Lombardia Roberto Formigoni ?perche’ l’Istituto e’ parte di tutti noi. Ad ogni euro investito nell’Int dalla pubblica amministrazione si affianca un euro che viene da istituzioni private. Non dobbiamo stancarci di stimolare questo atteggiamento positivo di collaborazione tra pubblico e privato”.


Articoli Correlati