Rifiuti: Turco, salute a rischio vicino alle discariche abusive

ROMA – ”Non sono stati provati rischi per la salute di chi vive nelle vicinanze di discariche adeguatamente trattate, appaiono evidenti i rischi per i cittadini che vivono nei pressi delle discariche abusive”. Cosi’ il ministro della Salute Livia Turco in audizione in commissione Sanita’ di palazzo Madama sull’emergenza rifiuti in Campania. Le discariche abusive, ha spiegato il ministro sono infatti ”prive dei primari accorgimenti igienici che ne impediscono percolature nel sottosuolo, l’accesso diretto ad individui eventuali incendi”.
Salute a rischio, ha aggiunto Turco, anche per i lavoratori di discariche che hanno piu’ di trent’anni, lo testimonierebbero, ha detto il ministro, studi epidemiologici.
Sicurezza totale nei moderni impianti, ha proseguito il ministro, ”ampiamente meccanicizzati, che prevedono una rada e sporadica attivita’ umana, sostanzialmente di controllo e gestione, ma non piu’ di diretta manipolazione dei materiali”.
”Allo stato attuale – ha spiegato Turco –  risulta provata l’assenza di rischi per la salute di chi vive vicino a impianti moderni di trattamento dei rifiuti solidi”. Tale e’ l’evidenza scientifica  dell’assenza, in particolare, di rischio di tumore per gli abitanti in adiacenze degli impianti – ha aggiunto – che la Iarc (International Agency for Camcer dell’Oms) ha escluso il ”waste disposal”, trattamento di rifiuti, dalle cause scatenanti il cancro.


Articoli Correlati