Rischi minori di tumore al colon con alti livelli di vitamina D

MILANO – Le persone con piu’ alti livelli di vitamina D nel sangue hanno il 40% di rischio in meno di sviluppare il tumore del colon-retto. Lo ha dimostrato un gruppo di ricercatori europei tra cui Franco Berrino, direttore del dipartimento di medicina predittiva dell’Istituto nazionale tumori (Int) di Milano, con uno studio pubblicato sul British Medical Journal. I ricercatori hanno coinvolto nella ricerca 520 mila persone, monitorando il loro stato di salute dal 1992 al 1998. I partecipanti alla ricerca sono tutti residenti nell’Europa occidentale e sono stati seguiti nello stile di vita, nella dieta e con esami del sangue. Durante questo periodo, e’ stato diagnosticato il cancro del colon-retto a 1.248 soggetti. ”Il fatto rilevante – riporta l’Int – e’ che i livelli di vitamina D di queste persone che avevano sviluppato il tumore erano inferiori in confronto agli appartenenti al gruppo di controllo, composto da individui sani”. I ricercatori, pero’, non sono al momento in grado di stabilire come la vitamina D protegga effettivamente dal cancro: il loro consiglio, quindi, e’ quello di ”seguire uno stile di vita sano che prevede un’esposizione moderata ai raggi solari, regolare esercizio fisico, un adeguato apporto di frutta e verdura e una dieta sana in generale. Ma anche evitare il fumo, l’alcol e limitare il consumo di grassi e carni rosse”.


Articoli Correlati